fermata-mostra-cumana-forzanapoli-osimhen-delaurentiis-eav

Osimhen: “Niente festa, chiamato giù da mia sorella”

Victor Osimhen cerca di fare chiarezza sulla presunta festa a seguito della quale è risultato positivo al COVID-19. In un’intervista a Omasports dice: “Prima di andare in Nigeria avevo detto a mia sorella che non avrei festeggiato il mio compleanno. Non ero nel giusto stato d’animo a causa del mio infortunio. In quel particolare giorno, dormivo da circa sei ore. Mia sorella mi ha chiesto di scendere giù. Avevo indossato la maglia da allenamento. Non l’avrei messa per la mia festa. Potevo festeggiare
il mio compleanno anche in altri modi, ma non ero di buon umore. Sono sceso di sotto e stavano suonando musica, musica gospel. Sono stato 10 minuti prima che mio fratello maggiore mi richiamasse al piano di sopra. Non ho organizzato una festa”.

Covid-19 “Dopo essere stato dichiarato positivo, ho chiamato la mia
famiglia e ho chiesto loro di fare il test. Sono risultati tutti negativi. Il video l’ha diffuso online il musicista della festa. Credo che l’abbia fatto per
promuovere il suo lavoro. Ripeto, non ho nulla a che fare con l’organizzazione della festa, davvero non ne sapevo nulla. Mi sono scusato con i miei tifosi e con i miei compagni di squadra. Sto bene, ma sto solo rivendicando la mia innocenza”.