BAGNI

Bagni: “Al Napoli manca la continuità, Zielinski è un’ara in più”

Le parole dell’ex Napoli, Salvatore Bagni

Ha parlato a Radio Marte, l’ex Napoli, Salvatore Bagni. Ecco le sue parole in chiave azzurra: “Zielinski? Quando si inserisce diventa un’arma in più. Il Cagliari ha facilitato il risultato ma il Napoli ci ha messo del suo. Dopo il pareggio ha risegnato e vinto ma la gara è stata a senso unico, non c’è stata storia. Le partite di queste settimane bisogna accorciare al massimo in classifica per poi aspettare la svolta. Contro Spezia e Udinese si devono fare 6 punti, non solo per la classifica ma pure per l’autostima. La squadra si può anche giocare il titolo ma dev’essere la squadra ammirata ieri, non quella vista con la Lazio. Mercato? Ci sarà poco e niente. Io cosa farei? Io non toccherei niente. Si è parlato di Emerson Palmieri, quello è un giocatore che a me piace molto. Si potrebbe ripercorrere la strada di Bakayoko, potrebbe essere un giocatore importante per il Napoli. Le altre squadre hanno più del Napoli solo la continuità, il fatto di vincere le partite sporche, perché il Napoli le perde e le altre le vincono. Il Milan ieri ha vinto così a Benevento e ha portato a casa i 3 punti. Zappa o Bastoni? Secondo me nessuno dei due è da Napoli. Ottimi giocatori giovani che stanno facendo bene ma per il Napoli ci vogliono qualità diverse. Giocatori che hanno doppia fase, tecnica, che facciano la differenza. Altrimenti meglio quelli che ci sono. Fabian Ruiz venduto per prendere Modric? Economicamente non sarebbe un’operazione giusta, il ragazzo è giovane, non sta facendo bene ma può migliorare”.