09022020-gattuso-giorno-www.ilmionapoli.itPhoto by Marco Bergamasco © Il Mio Napoli

Gattuso: “Zielinski danza sul pallone. Sul pari errori da ragazzini. Osimhen? Figuraccia anche mia”

Rino Gattuso ha commentato la vittoria centrata in casa del Cagliari ai microfoni di Sky Sport. Per fortuna ci ha pensato Zielinski: “Io quei gol da calciatore li sognavo” commenta Ringhio che elogia il polacco. “E’ un giocatore che danza sul pallone. Riesce a fare delle cose incredibili, fa delle sterzate incredibili, è uno che danza. E’ un calciatore completo ed ha tutto per diventare un grandissimo calciatore. Gli manca un pò di cattiveria negli ultimi metri. Mi aspetto tanto da lui, perché ha capacità fisiche e qualità tecniche molto importanti. E se giochiamo con il 4-2-3-1 può solo fargli bene”.

Gattuso non è soddisfatto delle tante palle gol create e non concretizzate: “Non puoi arrivare venti volte negli ultimi venti metri e giocare sempre senza veleno. Oggi sono contento per la prestazione ma sono arrabbiato perchè abbiamo collezionato 10 palle gol e non l’abbiamo messa dentro. Sul gol sembravano una banda di ragazzini che hanno paura di mettere il piede, perché perdiamo due-tre contrasti di fila. Ma quello che mi rode di più è il fatto che siamo la squadra che crea di più in Serie A ma segniamo meno in rapporto. Meno male che dopo il pareggio ci ha pensato Zielinski”.

Osimhen ha chiesto scusa: “Il mio maestro Marcello Lippi mi diceva sempre che dovevo bollire nel mio brodo quando sbagliavo da calciatore. Ora lui sta bollendo nel suo brodo. Ha chiesto scusa, sa che ha sbagliato, ha commesso una sciocchezza. Più della parola scusa non si può far nulla. La società farà le sue valutazioni. Ha sbagliato e pagherà quello che deve pagare”.

La multa ci sarà? “Io faccio l’allenatore, non decido nessuna multa. Il calciatore sa cosa penso di lui e lo aspettiamo perché per noi è un giocatore importante. La figuraccia lo ho fatta anche io con la società perchè c’è anche la mia responsabilità se lo ho mandato in Belgio per recuperare e in Nigeria per le feste. Quando tornerà gli dirò quello che penso ma lo aspettiamo perchè il giocatore non è al 100%”.