difrancesco10-roma© Zimbio

Di Francesco: “Contro il Napoli è l’atteggiamento che fa la differenza”

L’allenatore dei rossoblù è intervenuto in conferenza stampa

Eusebio Di Francesco, allenatore del Cagliari, è intervenuto nella conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Napoli: “Nainggolan? Il suo arrivo ci dà tanto, è arrivato forse in ritardo ma ora conta soltanto averlo a disposizione. Ovviamente dipenderà dalla sua condizione, che ora non è ottimale ma andrà a crescere. Radja ha caratteristiche sia offensive che difensive, ricordo che l’anno scorso ha fatto anche il mediano basso: non penso sia il suo ruolo ideale, ma fa capire la sua disponibilità. Normale che più vicino è alla porta e più fa male: l’importante per me è anche solo metterlo in campo perché è un giocatore che fa la differenza, dobbiamo metterlo nelle migliori condizioni ma non a sua disponibilità. La condizione della squadra? E’ ottimale, al di là degli infortuni: non ci saranno Ounas e Godin, oltre a Klavan per il discorso del Covid. La squadra ha grande voglia di far bene, sono contento di come si sono allenati i ragazzi durante la settimana. Rog? Mi dispiace tanto per lui, anche perché aveva fatto grandi miglioramenti in un ruolo non suo.

Marko Rog, centrocampo, centrocampista Napoli e Nazionale Croazia, San Paolo, campionato, Serie A, Champions, UEFA, Europa www.ilmionapoli.it

Come si affronta il Napoli? Al di là del modulo è l’atteggiamento che fa la differenza: penso che torneremo a 4, ma deciderò stanotte. Abbiamo preparato la partita allo stesso modo, ma sappiamo quanto possano essere pericolosi davanti. È una squadra forte che ambisce ad arrivare tra le prime, aggressiva: dovremo essere bravi a sfruttare la nostra qualità, come abbiamo saputo fare anche a Roma. Ci serve continuità all’interno della partita, dal punto di vista fisico e mentale. Nandez tra i due mediani? Qualcosa faremo, cercheremo di tenere la rosa ampia con i numeri giusti: vogliamo alzare la qualità della squadra, come abbiamo già fatto con l’ingresso di Radja. Su Nandez lo confermo, dai.

Centravanti a secco da 5 gare? A me interessa relativamente chi fa gol, sicuramente siamo mancati in qualcosa sotto porta. Ricordiamo le grandissime occasioni avute che non siamo riusciti a sfruttare, ma a questo punto davvero dobbiamo portare a casa dei punti pesanti ed è questo il nostro obiettivo. Sul mercato cercheremo uomini utili al 4-2-3-1? Sì, cerchiamo giocatori utili a quel modulo. Non mi fa impazzire cambiare, stiamo cercando di prendere dei giocatori adatti a questo modulo. Radja è un giocatore evoluto che in questo momento può ricoprire diversi ruoli in questo modulo. Domani non è escluso possa usare quattro attaccanti contro il Napoli, perché la vittoria dà certezze a quello che fai e al percorso individuale dei giocatori. Fascia destra? Ounas quando ci sono stati i quattro giorni di permesso ha avuto una situazione sua familiare, ma si è sempre allenato. Oggi nella prima riattivazione si è fatto male e quindi non farà parte dei convocati. Su Zappa terzino dico che non ho molte alternative: Faragò non è a disposizione, ci sarà Pinna e Gabriele giocherà dietro. Non ne ho tanti a disposizione”.