Pecci: “Il Napoli non sta crescendo, ma è normale perdere qualche punto”

L’ex calciatore azzurro è intervenuto ai microfoni di Radio Crc

Eraldo Pecci, centrocampista del Napoli nella stagione ’85-86, è intervenuto ai microfoni di Radio Crc: “Ci aspettavamo qualcosa di più dal Napoli, ma, nonostante tutto, il risultato è stato in linea con le ultime tre partite. Milano è irraggiungibile in questo momento. Se una squadra ha bisogno costantemente dei consigli dell’allenatore non sta crescendo. Il Napoli ha raggiunto dei risultati, lo scorso anno, col 4-3-3, attendendo gli avversari e stando dietro. Quando ci sono delle partite dove, magari, devi imporre tu il gioco, è chiaro che si vada in difficoltà. Niente è perduto, giocando ogni tre giorni è normale che ci siamo problemi. Mai come quest’anno si possono perdere punti per strada. È un campionato, questo, tutto da giocare.

Lo scorso anno c’è stato un periodo in cui gli azzurri sembravano imbattibili, adesso invece sembra non riescano ad affrontare bene le squadre. La Juve, dal canto suo, ha già perso svariate partite, cosa mai capitata. Quello di quest’anno è un campionato anomalo e le distanze non sono così incolmabili. Se il Napoli può vincere la Supercoppa? Quest’anno la Juventus è una squadra che può essere affrontata più facilmente”.