25092019-ghoulam-panchina-www.ilmionapoli.itPhoto by Marco Bergamasco © Il Mio Napoli

Ghoulam: “Basta parlare del Napoli di Sarri. Prima di Gattuso eravamo a pezzi!”

Faouzi Ghoulam ha ritrovato la titolarità del ruolo sulla fascia sinistra in queste ultime due partite di Europa League. Queste le sue considerazioni a Kiss Kiss Napoli: “Sono contento e felice di tornare a giocare: il mister mi da più minutaggio e io lo prendo ben volentieri”. Ad Alkmaar è stato sostituito dopo l’1-1: “Non è una squadra facile, l’Az. Anche la Real Sociedad avrebbe potuto perderci. Ieri abbiamo fatto il nostro compito: peccato, avremmo voluto vincere ma meglio un punto che niente”.

“Tutte le competizioni sono per noi importanti – dice Ghoulam – dobbiamo dare il 100% e dare sempre il massimo in campo”.

Dall’Europa League al campionato: prossimo impegno il Crotone “A Crotone non vogliamo lasciare punti per strada. Questo campionato è strano, dobbiamo cercare continuità di gioco e di risultati se vogliamo ottenere qualcosa di importante”.

Meglio il 4-2-3-1 o il 4-3-3? “Il sistema di gioco è importante, prepariamo bene le partite, 4-2-3-1 o 4-3-3 è uguale per noi, dipende dal nostro modo di interpretare le partite. Siamo completi e sappiamo di essere una grande squadra”.

Faouzi Ghoulam, difensore, terzino sinistro, Napoli e Nazionale Algeria. Presentazione calendario

Si torna spesso a ricordare il Napoli di Sarri, in cui Ghoulam era uno dei protagonisti: “Dobbiamo avere continuità, la differenza degli anni con Sarri è proprio quest’aspetto. Vittorie chiamano vittorie, lo sappiamo. Faremo il nostro compito e vedremo dove saremo più avanti. Parliamo troppo degli anni di Sarri, tifosi e addetti ai lavoro. Siamo con Gattuso: prima eravamo mentalmente a pezzi, il mister ha fatto un gran lavoro”.

“Il dodicesimo uomo è importante, specialmente a Napoli – dice Ghoulam – Risentiamo più di altri della mancanza di spettatori”

Su Maradona: “Maradona è sempre stato un idolo per me: se ho scelto Napoli è grazie a lui. Andava oltre il calcio, proviamo anche noi orgoglio di essere napoletani in Italia. Lui mise Napoli sul tetto del mondo, inorgogliendo la popolazione. Irripetibile, unico. La scomparsa di Diego ha intristito il mondo del calcio ed è una cosa unica perchè le persone di tutte le bandiere si sono strette nel dolore”.

Tra poco il San Paolo sarà intitolato a Maradona: “È una scelta dei napoletani, avere uno stadio in suo none è importante e lo merita. Saremo orgogliosi di giocarvi”.

I propositi per il 2021 di Ghoulam: “Per il 2021 non chiedo nulla al calcio, ma auguro a tutti salute e felicità. Poi si vedrà col calcio, che è una cosa importante ma pur sempre un divertimento. Auguro ai napoletani forza, salute e serenità”.