krol-olanda© Wikipedia

Krol: “Gli azzurri hanno più forza ma non sarà una passeggiata”

Rudy Krol ha condiviso parte dei suoi anni calcistici vestendo la maglia del Napoli. Il calciatore olandese rilascia oggi un’intervista a “La Gazzetta dello Sport” nella quale descrive le sue sensazioni sul gruuppo azzurro. L’ex difensore azzurro mette in guardia i partenopei sulle possibili insidie di stasera.

Partiamo da Diego.
«Andai via quando lui arrivò. Avremmo potuto giocare insieme, ma il club fece altre scelte».

Che rapporto ha avuto con il Pibe de Oro?
«Abbiamo giocato contro solo in un Argentina-Resto del Mondo. Ci incontrammo in Svizzera, io ero manager del Servette: parlammo
soprattutto di Napoli e della passione dei napoletani: ne era innamorato».

Stasera il Napoli giocherà contro l’Az Alkmaar: cosa si aspetta?
«La vittoria al San Paolo ha rilanciato l’Az, che poi ha scalato anche la classifica in campionato e ora è primo. Hanno sempre giocato un
buon calcio. Il Napoli ha sicuramente la possibilità di vincere perché è più forte, ma non sarà facile».

L’Europa League è un obbiettivo, ma il Napoli punta allo scudetto.
«Ho visto alcune partite degli azzurri, tra cui quella contro la Roma. Ha giocato molto bene, ma contro il Milan ad esempio non avevano fatto bene. Il calcio in generale è molto condizionato dal Covid, ma per il titolo il Napoli dovrà lottare con Juve e Inter. Il Milan potrebbe essere il quarto pretendente».

Che idea s’è fatto di Rino Gattuso?
«Non lo conosco, ma mi piace la sua grinta».