maradona-napoli

Maradona, le accuse dell’avvocato e del medico: “Lasciato solo per 12 ore!”

Le cause della morte di Diego Armando Maradona sono state accertate dall’autopsia: insufficienza cardiaca acuta. Però, non mancano le polemiche. “Diego Armando Maradona è stato lasciato solo per 12 ore dai sanitari che si sarebbero dovuti occupare di lui”. E’ l’accusa lanciata dall’avvocato e cognato del campione argentino Matias Morla che posta un duro comunicato su Twitter chiedendo un’indagine approfondita sulla vicenda. “L’ambulanza è arrivata in ritardo di mezz’ora, un’idiozia criminale”, attacca ancora il legale che conclude. “Diego è stato un buon figlio, il miglior giocatore del mondo e una persona onesta”.

Alfredo Cahe, storico medico personale di Diego Maradona, ha criticato le ultime decisioni adottate per la sua salute, sostenendo che il campione “non e’ stato curato come si sarebbe dovuto fare. Non solo Diego avrebbe dovuto restare nella clinica (dove era stato operato) – ha detto- ma in un’area ampiamente specializzata, con una infrastruttura differente a quella di cui disponeva nella casa dove è morto, simile a quella che era a sua disposizione quando lo portammo a Cuba”.