19102019-milik6-www.ilmionapoli.itPhoto by Marco Bergamasco © Il Mio Napoli

Napoli-Atalanta, tutti dentro: solo Milik è out, la severa punizione degli azzurri

Napoli-Atalanta, Llorente sì e Milik no: è una punizione per Arkadiusz

Sono stati resi noti, nel corso della mattinata, i nomi dei convocati per Napoli-Atalanta. Tra questi appaiono anche Fernando Llorente e Kevin Malcuit, calciatori che praticamente erano finiti al margine del club. Una netta differenza è stata fatta tra il centravanti spagnolo e quello polacco. Fernando Llorente non è entrato in conflitto con il Napoli, semplicemente nessun club ha bussato alle porte in maniera decisiva e il basco ha deciso di restare a fare spogliatoio, nonostante l’ingombrante presenza di Petagna e Osimhen davanti a sé, nelle gerarchie di Gennaro Gattuso. E, appunto, a differenza dell’altro separato in casa, Arkadiusz Milik, il tecnico ha deciso di convocare proprio l’ex Tottenham.

CLICCA QUI PER I CONVOCATI DI NAPOLI-ATALANTA

Llorente dentro, Milik neanche preso in considerazione: è una decisione societaria

L’esclusione di Arkadiusz Milik proprio dai convocati del match e non solo dalla partita, considerando la situazione che si è generata nel corso dell’ultima estate, sa di punizione. Una scelta societaria da parte del Napoli, di escludere il polacco proprio da ogni impegno del club. E la decisione, prende maggiore risalto, proprio con la convocazione di Fernando Llorente. Il numero 18 – che ha cambiato maglia proprio dopo l’arrivo di Osimhen – sarà regolarmente in panchina. Lo spagnolo, a differenza di Milik, non viene escluso dalle sedute tattiche e dalle idee di formazione quando c’è da allenarsi al Centro Tecnico di Castel Volturno. Insomma, una situazione diversa, che accende ancor più luci sulla situazione caotica legata a Milik.