Balasco_ SSCNAPOLI_BARCELLONA0046

Messi saluta Suarez: “Non dovevi essere trattato così, meritavi di meglio”

La pulga rifila una stoccata al Barça: “A questo punto non mi sorprende nulla”

Lionel Messi ha voluto salutare l’ormai ex compagno di squadra Luis Suarez: l’attaccante uruguaiano andrà all’Atletico Madrid, ma il modo in cui è stato trattato dal Barcellona non è andato giù al fuoriclasse argentino. La “pulga” ha scritto un post sul suo account Instagram con il quale, oltre a dare il suo addio al suo ex compagno, ha deciso di attaccare anche la società blaugrana (che lo ha costretto a restare un altro anno contro la sua volontà):

Visualizza questo post su Instagram

Ya me venía haciendo la idea pero hoy entré al vestuario y me cayó la ficha de verdad. Que difícil va a ser no seguir compartiendo el día a día con vos, tanto en las canchas como afuera. Los vamos a extrañar muchísimo. Fueron muchos años, muchos mates, comidas, cenas… Muchas cosas que nunca se van a olvidar, todos los días juntos. Va a ser raro verte con otra camiseta y mucho más enfrentarte. Te merecías que te despidan como lo que sos: uno de los jugadores más importantes de la historia del club, consiguiendo cosas importantes tanto en lo grupal como individualmente. Y no que te echen como lo hicieron. Pero la verdad que a esta altura ya no me sorprende nada. Te deseo todo lo mejor en este nuevo desafío. Te quiero mucho, los quiero mucho. Hasta pronto, amigo.

Un post condiviso da Leo Messi (@leomessi) in data:

“Mi stavo già abituando all’idea che te ne fossi andato ma oggi quando sono entrato nello spogliatoio, me ne sono reso conto per davvero. Quanto sarà difficile non continuare a condividere la giornata con te, sia in campo che fuori. Ci mancheranno tantissimo. Sono stati tanti anni, tanti compagni, pranzi, cene… Tante cose che non si dimenticheranno mai, ogni giorno insieme. Sarà strano vederti con un’altra maglia e molto di più affrontarti. Meritavi di essere salutato per quello che sei: uno dei giocatori più importanti nella storia del club, che ha realizzato cose importanti sia nel gruppo che individualmente. E non essere mandato via come hanno fatto loro. Ma la verità è che a questo punto non mi sorprende nulla. Ti auguro tutto il meglio per questa nuova sfida. Ti voglio tanto bene, vi voglio tanto bene. A presto amico”.