30102019-milik-gollini-napoliatalanta-www.ilmionapoli.it4Photo by Marco Bergamasco © Il Mio Napoli

Napoli, come è sfumata la Champions: tra punti persi e vittorie mancate

Il Napoli saluta definitivamente la Champions. A meno di miracoli il prossimo agosto, gli uomini di Gattuso ricominceranno dall’Europa League, grazie alla vittoria in Coppa Italia contro la Juventus. Il distacco di 15 punti accumulato dall’Atalanta è frutto però anche di gravi errori della squadra, che hanno perso molte volte l’occasione di conquistare tre punti, in casa e fuori.

Se è giustificato perdere contro Juventus, Inter e Lazio, che stanno facendo un campionato a parte, meno lo è quando i tuoi avversari lottano per la salvezza o rimangono in zona retrocessione per mesi. Il risultato è che degli errori a prima vista indolore si rivelano poi decisivi quando bisogna rincorrere gente come Gasperini, capace di istruire i suoi e farli segnare per ben 82 volte nel nostro campionato.

Partenza positiva, poi i primi scricchiolii

Eppure gli azzurri erano partiti bene. 6 punti nelle prime tre giornate, con la sfortunata trasferta allo Stadium che per un’inezia aveva impedito di tornare a casa con un punto. Il 25 settembre però arriva lo stop con il Cagliari: squadra insidiosa, che ne approfitta nell’unica azione offensiva della ripresa.

Poi sono arrivati gli stop con Bologna e Parma, dove anche lì emergono gravi errori difensivi, la maggior parte di Koulibaly, che in una stagione è diventato il maggior bersaglio delle critiche. Ma il senegalese non è l’unico colpevole di una squadra che fatica a girare e fare movimento, come visto ieri a Bergamo.

Infine si segnalano i pareggi: quello con la Spal, ma anche con il Milan, il Genoa e l’Udinese. Squadre ampiamente al di sotto della qualità degli azzurri, che però in un modo o nell’altro sono riuscite a strappare punti. Dai quattro match mancano 8 punti che, sommati alle sconfitte, rappresentano la risposta al gap incolmabile dalla zona Champions.

LASCIA UN COMMENTO

You must be logged in to post a comment.