30102019-dilorenzo-seriea-meret-napoliatalanta-www.ilmionapoli.itPhoto by Marco Bergamasco © Il Mio Napoli

Stipendi: non c’è ancora accordo per il taglio. Lega e AIC si aggiornano ripetutamente

Non c’è ancora nessun accordo collettivo sul taglio degli stipendi. Lega e Aic si rivedranno (in video-conference) sia oggi sia domani. Ma per il primo appuntamento non saranno soli, visto che saranno collegati anche tutti gli altri componenti federali, per un aggiornamento generale della situazione, come avvenuto anche giovedì scorso. Il secondo, invece, sarà un vero e proprio nuovo confronto, come già avvenuto martedì. Poi, nel pomeriggio, seguirà un’Assemblea di serie A che ha, tra i punti all’ordine del giorno, anche “l’ipotesi di addendum all’accordo collettivo”. E, infatti – secondo il Corriere dello Sport – l’idea di via Rosellini è quella di arrivare a discutere con tutti i club di una sintesi raggiunta con l’Assocalciatori. Possibile? Le distanze restano, ma il tempo che passa inevitabilmente spinge le parti a trovare il modo di avvicinarsi.

Lunedì scorso – si legge sulle colonne del Corriere dello Sport – la Lega ha comunicato ufficialmente l’intenzione di sospendere il pagamento degli stipendi da marzo fi no a quando si protrarrà lo stop. Per l’Aic è una richiesta eccessiva, anche perché se l’emergenza non dovesse rientrare e diventasse impossibile riprendere l’attività agonistica allora le mensilità congelate diventerebbero 4. Al momento, la disponibilità sarebbe per una sola, ma con la possibilità di parlare delle altre nel momento in cui ci fossero maggiori certezze sulla conclusione della stagione. Peraltro, se tutti i club completassero i pagamenti almeno fino a febbraio (ferma richiesta richiesta dell’Aic), probabilmente il clima tra le parti diventerebbe più leggero.

Fonte: Corriere dello Sport

LASCIA UN COMMENTO

You must be logged in to post a comment.