premier-azzurro-ilmionapoli

Premier League, le big chiedono al TAS di non graziare il City

L’emergenza Covid-19 rischia di annullare l’esclusione dei Citizens dalla Champions

Premier League, il coronavirus continua a espandersi anche in Inghilterra, e non si saprà quando il calcio inglese potrà riprendere. Proprio a causa di questa incertezza i club più blasonati, e meglio piazzati in classifica, si sono rivolti al Tas. Il motivo? Il timore che la squalifica inflitta al Manchester City dalla UEFA possa essere annullata. A causa delle violazioni delle norme del Fair-Play Finanziario, infatti, la squadra di Guardiola è stata esclusa dalla Champions League per le prossime due stagioni (2020-21; 2021-22).

A causa della pandemia, infatti, l’appello del City (che sostiene di non avere alcun tipo di problema col bilancio) non è stato ancora discusso. Le big d’Inghilterra (Arsenal, Chelsea, Liverpool e Manchester United) non gradirebbero che un club che ha violato la legge competa per un posto in Europa. A poter trarne vantaggio potrebbero essere anche alcune squadre non proprio blasonate ma che stanno comunque lottando per una qualificazione europea, come il Leicester City o l’Everton di Carlo Ancelotti.

LASCIA UN COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *