19102019-milik4-www.ilmionapoli.itPhoto by Marco Bergamasco © Il Mio Napoli

Milik, la continuità il suo vero tallone d’Achille

Il polacco è ai saluti: quasi sicuro il suo addio a fine stagione

Arkadiusz Milik arrivò a Napoli a 22 anni, carico di sogni e di responsabilità: il polacco fu scelto da De Laurentiis come sostituto dell’odiato Gonzalo Higuain, accomodatosi al tavolo dei rivali della Juventus. Le prime partite non dispiacquero l’ambiente partenopeo: doppietta al Milan e doppietta al Bologna. Poi arrivò l’episodio che ha segnato la sua carriera: l’infortunio al legamento crociato, che l’ha messo fuori dai giochi per quasi un’intera stagione. Stessa cosa accadde la stagione seguente, altro infortunio al crociato: in totale il polacco mise a segno 14 reti in due stagioni.

Con l’arrivo di Ancelotti la carriera di Milik ha avuto una svolta: 20 gol e 4 assist in 47 presenze tra Serie A, Coppa Italia, Champions ed Europa League nella scorsa stagione, la migliore della sua carriera. L’allenatore emiliano ha più volt azzardato il paragone con Shevchenko, suo pupillo ai tempi del Milan. Quest’anno però il suo rendimento è tornato ad essere altalenante: a fasi di alto rendimento sono succedute fasi di calo, nelle quali i movimenti dell’attaccante risultavano spesso macchinosi e poco incisivi. A inizio stagione il polacco ha fatto fatica a carburare, oscurato da Mertens. Dalla gara contro l’Hellas, Milik ha avuto un’esplosione che lo ha portato a segnare per diversi match consecutivi, ma spesso i suoi gol non sono risultati decisivi, anche a causa dei problemi interni allo spogliatoio azzurro, che hanno trascinato la squadra in un buco nero dal quale solo adesso si è riusciti a uscire.

Il rendimento della stagione

Quest’anno Milik è attualmente il capocannoniere dei partenopei con 12 gol, a pari merito con Dries Mertens. In totale ha collezionato 22 presenze e 1545 minuti totali in tutte le competizioni (di cui circa 1200 in Serie A), senza effettuare assist. Anche quest’anno ha dovuto affrontare diversi problemi fisici, che l’hanno messo K.O. per le prime giornate di campionato. Attualmente ha rifiutato diverse proposte di rinnovo da parte di De Laurentiis, esplicitando il suo desiderio di lasciare Napoli a fine stagione. Per lui si prospetta un futuro in Premier League, dove Arsenal e Tottenham lo stanno aspettando.

LASCIA UN COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *