Barcellona-Napoli, prima ma non primissima volta al Camp Nou: il precedente in Spagna

Sarà Barcellona-Napoli quando si potrà, e si giocherà sicuramente al Camp Nou. Al di là delle porte chiuse e di quando si scenderà in campo, sarà la primissima volta in una gara ufficiale per i due club. Prima della sfida dell’andata, disputata al San Paolo, Napoli e Barcellona non si erano mai incontrate in una competizione ufficiale. La sfida degli ottavi di Champions League vede di fronte dunque due compagini che non hanno precedenti. Ma se per l’andata, giocata appunto all’impianto di Fuorigrotta a Napoli, non incontrava precedenti, c’è da sapere che il Napoli ha un precedente negli ultimi dieci anni proprio al Camp Nou. Gli azzurri si apprestavano, nella lontana estate del 2011, a varcare la porta della Champions League e il club di Aurelio De Laurentiis fu invitato al consueto Trofeo Gamper di agosto, con l’entusiasmo alle stelle dei tifosi azzurri, pronti a veder scendere i propri beniamini in campo contro i campioni del Barcellona.

Barcellona-Napoli, la rovesciata di Cavani e le prime emozioni europee degli azzurri

Il Napoli si ripresenta al Camp Nou, dopo averlo calcato soltanto dieci anni fa l’ultima volta. La sfida con il Barcellona ha più fascino oggi, ma l’emozione sarà uguale per i supporters azzurri. Sì, perché il Napoli si affacciava verso il grande calcio e l’entusiasmo era alle stelle. Lo stesso adesso, con il sogno di eliminare Messi e co. dalla Champions League, per trovare una delle emozioni più grandi degli ultimi anni. Il solo gol piazzato da Edinson Cavani, in quell’amichevole di agosto in casa blaugrana, fece letteralmente impazzire i tifosi azzurri presenti al Camp Nou e in TV. Quel gol, nonostante sia stato poi annullato per fallo in attacco dello stesso Matador, resta comunque nei ricordi dei tifosi napoletani. Una girata clamorosa e in volo, un gesto tecnico incredibile, con l’ex Napoli che si alzò in volo per la rovesciata. Un gol da cineteca, ma a niente servì perché fu annullato dal direttore di gara e poi il Barcellona dilagò da lì in avanti. Ecco, ad oggi la storia cambia: il Napoli punterà a passare in vantaggio per restarci. E questa volta, per scrivere una pagina di storia del club azzurro.

LASCIA UN COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *