EUROPEI-COPPA

Rinviare gli Europei al 2021 è la soluzione migliore: così campionati e coppe completate entro metà/fine luglio

Rinviare gli Europei del 2020 al 2021: l’UEFA sembra andare verso questa direzione. Che poi non solo è quella più logica ma anche la miglior soluzione, al fine di arrivare al completamento dei campionati nazionali e delle coppe europee, evitando due rotture di scatole. La prima è vedere assegnare a tavolino titoli, piazzamenti e promozioni/retrocessioni a tavolino, cristallizzando la classifica attuale o adottando altri provvedimenti. Ciò rappresenta una seccatura oltre che un’ingiustizia. La seconda riguarda l’organizzazione dei turni preliminari delle prossime competizioni europee 2020-21 (cosa già di per sé complicata, a prescindere da come andrà) oltre a prevedere un accavallamento tra Olimpiadi di Tokyo (dal 24 luglio) ed eventuali Europei slittati in piena estate. E’ sempre meglio evitare due grandi appuntamenti in contemporanea. Insomma, un gran bel caso.

Ovviamente qualora la pandemia del coronavirus dovesse divampare ancora di più, è impossibile prevedere qualsivoglia scenario adesso.

E’ già abbastanza acclarato (lo stanno confermando tutti i medici), che il 3 Aprile non si tornerà a giocare. Non in Italia e negli altri paesi, alcuni dei quali si sono fermati per due settimane, fino a fine mese. Ipotizzando che non si possa riprendere con i campionati nazionali e le coppe europee fino a fine aprile, un rinvio degli Europei dal 2020 al 2021 con annullamento di tutte le gare delle Nazionali (tanto quelle per le qualificazioni al Mondiale 2022, già annullate in Asia e Sudamerica, tanto per le amichevoli) è inequivocabile. Anche perchè, così facendo, tanto i campionati nazionali (Serie A compresa), tanto le competizioni europee, potranno completarsi entro metà/fine luglio. E le vacanze per i calciatori sarebbero ridotte, considerando le settimane di stop forzate come da contratto attualmente. Successivamente, in vista della stagione 2020-21, finestra di mercato più corta e minor numero di turni preliminari per le coppe europee.

Ecco un’ipotesi concreta qualora tutti i campionati dovessero riprendere Sabato 2 e Domenica 3 Maggio:

  • 12 giornate di campionato da disputare fino a Sabato 4 e Domenica 5 Luglio 2020 comprensivi di due turni infrasettimanali tra fine giugno ed inizio luglio.
  • 5-6 Maggio 2020 completamento degli ottavi di Champions
  • 7 Maggio 2020 recupero di Inter-Getafe e Siviglia-Roma
  • 14 Maggio 2020 ritorno ottavi di Europa League
  • 19-21 Maggio 2020 andata dei quarti di Champions ed EuroLeague
  • 26-28 Maggio 2020 ritorno dei quarti di Champions ed EuroLeague
  • 2-4 Giugno 2020 andata delle semifinali di Champions ed EuroLeague
  • 9-11 Giugno 2020 ritorno delle semifinali di Champions ed EuroLeague
  • 16-18 Giugno 2020 finali di Champions ed Europa League
  • Finali di coppe nazionali il 18-19 Luglio 2020

STAGIONE 2020-21

Partirebbe con ritardo, perchè quella 2019-20 si esaurirebbe entro metà-luglio. A quel punto una sola settimana di vacanze per i calciatori e ritiri in partenza dal 1° Agosto, sessione di calciomercato per il solo mese d’agosto e via alla nuova stagione già dagli inizi di settembre 2020.

LASCIA UN COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *