Balasco_ SSCNAPOLI_BARCELLONA0200

Napoli, non tutto è perduto: ecco le combinazioni per centrare l’impresa

Il Napoli può e deve crederci. Dopol’1-1 di ieri sera a molti tifosi azzurri è rimasto l’amaro in bocca per una gara che poteva regalare un storica vittoria ed un vantaggio da gestire il prossimo 18 marzo al Camp Nou. Tuttavia anche i catalani sono consapevoli che il risultato non li mette al riparo da brutte sorprese.

Con le squalfiche pesanti di Busquets e Vidal il Barcellona perde due uomini preziosi e si ritrova ancora di più con una formazione ridotta all’osso. Per Setién sarà importante scegliere gli undici più adatti per il ritorno degli ottavi.

Può bastare anche un pareggio dal 2-2 in su

Per gli azzurri sono due le possibili combinazioni per approdare agli ottavi. La prima è la più scontata: vincere in casa degli spagnoli che però non perdono addirittura dal 2013, quando il Bayern fece 3 gol.

L’altra possibilità è più realistica, ovvero il pareggio con almeno due gol per far prevalere la regola delle reti in trasferta. A quel punto Gattuso potrebbe di nuovo alzare un muro ed impedire ai catalani di vincere facilmente.

Attenzione anche alle goleade: negli ultimi anni infatti i catalani hanno realizzato l’impressionante media di almeno 4 gol a partita, come successe l’anno scorso con il Liverpool di Klopp.

LASCIA UN COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *