rebic-hernandez-milan© AC Milan

Fiorentina-Milan 1-1, Pulgar risponde a Rebic. Rossoneri e Napoli appaiati a quota 36

La squadra di Pioli vede sfumare la vittoria nel finale per un rigore dubbio

Fiorentina-Milan chiude il sabato di serie A con una partita godibile a tratti. Nella prima frazione di gioco poche emozioni, con gli ospiti più propositivi dei gigliati. Da segnalare un’occasione ghiotta per Rebic che di testa non riesce a battere Dragowski da pochi passi e il gol annullato ad Ibra. Lo svedese va in gol con una bella percussione centrale ma l’arbitro ravvisa un tocco con la mano ad inizio azione.

Nella ripresa la partita si accende e gli ospiti riescono a passare in vantaggio grazie all’uomo del momento, Ante Rebic. Il croato segna ancora dopo i gol contro Inter, Juventus e Torino, dimostrando di essere in una strepitosa condizione di forma. Poco dopo viene espulso Dalbert per un fallo da ultimo uomo al limite dell’area; inizialmente l’arbitro estrae il giallo, ma richiamato dal VAR, cambia la decisione e sventola il rosso per il brasiliano. Sembra tutto in discesa per i rossoneri ma non è così. La Fiorentina riparte in contropiede e Romagnoli stende Cutrone in area, Calvarese non ha dubbi e fischia il rigore. Dalle immagini il contatto tra i due giocatori non sembra meritevole della massima punizione, ma il VAR conferma la decisione dell’arbitro. Dal dischetto va Pulgar che fissa il punteggio sull’1 a 1.

LASCIA UN COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *