Zuniga-WATFORD© Watford FC

Zuniga-Watford, la Fifa dà ragione al Napoli

La Fifa ha fatto valere le ragioni del Napoli nella controversia che vedeva gli azzurri contro il Watford nell’affare riguardante Zuniga.

La vicenda risale al 2016/2017 quando i due club giunsero ad un accordo sul colombiano, legato ad un numero di presenze che obbligasse il club inglese al pagamento degli stipendi.

Ritenuta valida l’argomentazione dei partenopei

L’accordo si basava sul numero di dodici partite, nelle quali il giocatore doveva essere in campo per almeno 30 minuti.

Il colombiano è sceso in campo 11 volte in Premier e 2 nel campionato U-23: di conseguenza gli inglesi si erano rifiutati di accolarsenre i costi. Viceversa gli azzurri hanno ritenuto valide anche quelle due gare.

Come conseguenza il giocatore era tornato al Napoli, che però rivendicava sia l’obbligo di riscatto che il pagamento degli stipendi.

Il “Players’ Status Committee” della FIFA investito della questione, ha giudicato le partite disputate da Zuniga in U-23 come gare ufficiali a tutti gli effetti.

Pertanto, è stato da ritenere come ceduto a titolo definitivo dal Napoli al Watford per l’intera stagione 2017/18. In questo modo, il club dovrà farsi carico anche dell’intero ingaggio del giocatore sino al 30 giugno 2018, ovvero i 3 milioni di euro.

LASCIA UN COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *