Napoli-Juve 2-1: sblocca Zielinski (63′), raddoppia Insigne (87′). Clamoroso rigore negato agli azzurri

Napoli-Juve 2-1: al 63′ sblocca il risultato Piotr Zielinski, all’87’ raddoppia Insigne, Ronaldo accorcia al 91′. Il risultato parziale al termine del primo tempo era di 0-0. Partita delle partite al San Paolo, con 45mila spettatori circa ed altrettanti, assordanti, fischi agli indirizzi di Maurizio Sarri e Gonzalo Higuain, i due ex tanto attesi. Un incontro non ricchissimo di episodi nell’arco dei primi 45′ ma molto intenso dal punto di vista del gioco espresso. La Juve tiene il pallone ed il possesso, ma il Napoli tiene bene il campo. Al 15′ l’unica occasione degna di nota, con la solita giocata da Insigne a Callejon, con lo spagnolo che non impatta come dovrebbe.

GOL DI ZIELINSKI – Nella ripresa, dopo che Pjanic è uscito per infortunio, al 63′ il Napoli sblocca il risultato Zielinski, ribadendo in rete una corta respinta di Szczesny sul tiro di Insigne.

RIGORE NEGATO – Al 72′ clamoroso rigore negato agli azzurri: Cuadrado tocca il pallone col braccio. Non se ne avvede l’arbitro Mariani e non interviene il VAR Rocchi.

RADDOPPIO DI INSIGNE – Lorenzo Insigne raddoppia con una grandiosa girata di destro all’87’, ritrovando il gol su azione in campionato dopo la prima di campionato a Firenze.

JUVE ACCORCIA – Cristiano Ronaldo accorcia le distanze al 91′.

Sarri fischiatissimo dal San Paolo

LASCIA UN COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *