01122019-ospina-www.ilmionapoli.itPhoto by Marco Bergamasco © Il Mio Napoli

Ospina: “Competizione sana tra i pali, Meret presente e futuro italiano. Vogliamo venire fuori”

Napoli, le parole di Ospina a Radio Kiss Kiss

E’ stato intervistato dall’emittente radiofonica ufficiale della SSC Napoli, l’estremo difensore azzurro, David Ospina. Ecco le sue parole ai microfoni di Radio Kiss Kiss.

Sulla competizione in porta al Napoli: “Io dico che l’Italia ha come portieri dei giovani fortissimi, sono il futuro Meret e Donnaurmma. Qui c’è una competenza sana, vogliamo giocare tutti e tre. E’ per questo che in allenamento diamo il massimo, poi la decisione spetta all’allenatore. Chi non gioca, si fa trovare sempre pronto”.

E’ tornato il vero Napoli? “Aspettiamo per confermarci, la cosa più importante sarà lavorare con i piedi per terra. Sappiamo che questa è una stagione difficile, ma abbiamo l’esperienza per venirne fuori”.

Sui nuovi acquisti: “Si stanno inserendo bene, sono due calciatori che vogliono aiutare la squadra ad uscire da questa situazione. Lobotka purtroppo è uscito prima, ma entrambi hanno dimostrato buone cose”.

Com’è lavorare con Gattuso? “Dimostra che vuole ‘cattiveria’ in noi, è molto vicino alla squadra. Questa squadra può uscire da questa situazione e arrivare più in alto possibile”.

La sfida con il Barcellona? “Troppo lontana per pensarci, sarà una partita molto importante. Prima di quella, dobbiamo pensare al campionato e andare avanti passo dopo passo. Arriverà il tempo per dedicarci a quella partita”.

La Juventus domenica con CR7, Higuain e Dybala: cosa pensa un portiere in settimana? “Sono giocatori di altissimo livello. Tu puoi studiarli quanto vuoi, poi arrivano e succede altro. Vogliamo fare la partita con la voglia di vincere, perché è una partita a cui i tifosi tengono tanto. La Juventus è una grandissima squadra, ma noi vogliamo uscire dalla crisi”.

Sul fattore San Paolo: “Lo stadio ci ha aiutato contro la Lazio, con una vittoria è più facile venire fuori. Per ricevere ancora l’affetto del pubblico, dobbiamo continuare a fare bene”.

Che futuro può avere la squadra? “Grande, perché siamo un gruppo giovane. Vogliamo continuare su questa strada, vediamo come finirà la stagione, speriamo bene… E poi vediamo la società cosa sceglie. Oggi vogliamo solo concentrarci su questo momento”.

Sul rapporto con Cuadrado: “Ho un rapporto bellissimo, giochiamo da sempre in Nazionale. Siamo i più ‘vecchi’ della Colombia e siamo sempre in contatto, gli auguro sempre il meglio, può fare sempre bene… Ma non domenica”.

LASCIA UN COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *