21012020-tifosi-curve-protesta-pubblico-spettatori-ultras-sanpaolo-napolilazio1-www.ilmionapoli.itPhoto by Marco Bergamasco © Il Mio Napoli

Napoli-Juve torna a scaldare il San Paolo: già venduti circa 32mila biglietti

Napoli-Juve per i tifosi azzurri non è una partita come le altre. E c’è un dato su tutti: secondo l’edizione odierna de Il Mattino sono già circa 32mila i tagliandi venduti. Molto probabile che il record di spettatori stagionali, stabilito in occasione della gara con il Brescia (45.770) venga abbattuto. Comunque un segnale importante per gli azzurri. Gattuso, per sua fortuna, può scegliere a centrocampo, soprattutto se Allan tornerà a essere disponibile. Ma contro la Juve probabile che sia solo Demme a partire titolare, per evitare stravolgimenti sulla mediana.

Gattuso è da ieri con la testa all’impegno in assoluto più difficile, di fronte l’avversario peggiore, contro cui chiunque parte sfavorito.

Ringhio insiste: questo Napoli non può sentirsi già rinato, non possiamo fare lo stesso errore commesso dopo la gara dell’Olimpico. Troppe cose orrende sono accadute non più tardi di cinque giorni fa, con la Fiorentina. Quindi non si possono gonfiare già i pettorali e lanciare sfide alla Juventus, dopo aver battuto finora solo il Sassuolo in campionato da quando è stato mandato via Ancelotti. Il passaggio alle semifinali non annuncia un bel niente, né primavera né riscosse, al massimo un’ombra di disgelo dopo il grande freddo. Chiaro che sulla carta, in questo momento, la Juve di Sarri è ben altro: è un avversario forse ancora fuori portata. Quindi prudenza obbligata, squarci di ottimismo misto a orgoglio ma senza esagerare, i lavori sono ancora in corso. Ma Gattuso ha tutto in mano, è il leader totale di questa situazione. È l’uomo giusto al posto giusto nel momento più critico.

Fonte: Il Mattino

LASCIA UN COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *