Libertadores: il Flamengo ribalta il River tra 89′ e 92′ e torna a vincere la coppa (1-2)

Questa volta la Copa Libertadores premia il Flamengo e consegna alla storia Gabigol, l’attaccante di proprietà dell’Inter. La sua doppietta nel finale mette in ginocchio il River e segna il suo definitivo riscatto dopo una gioventù passata da potenziale crack a oggetto misterioso. Due gol che regalano il trofeo al club rossonero e ridono in faccia alla scaramanzia,
 interrompendo una terribile maledizione: quella di toccare il trofeo all’ingresso in campo. Il centravanti brasiliano ha sfidato la fortuna e, alla fine, ha avuto ragione lui, trasformando solo in uno spiacevole ricordo quanto successo in passato a Payet e Tymoshuck. 

Due sigilli a cancellare il parziale vantaggio argentino firmato Borré: prima con un tap-in sotto porta (89′), poi nel recupero (92′) con un mancino da rapinatore d’area per completare la rimonta:

LASCIA UN COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *