berrettini-tennis

Tennis, impresa di Sinner ad Anversa. Batte Monfils in due set e fa un favore a Berrettini

Il giovane tennista azzurro sta andando oltre le più rosee aspettative

Il tennis azzurro potrebbe aver trovato il campione del futuro; il giovane Jannik Sinner, appena 18 anni, ha battuto il numero 13 del mondo Monfils. Un match che sulla carta non doveva avere storia, con il francese testa di serie numero 1 e reduce dai quarti di finale agli US Open. Sinner però aveva in mente altri piani e da subito mette in difficoltà il tennista francese. Al termine del match il tabellone segna 6-3, 6-2 per l’azzurro che in’ora, nell’incredulità generale, liquida uno dei top 15 al mondo.

Sinner viaggia ora verso l’ennesimo best ranking (sarà almeno 108) ed è sempre più vicino alla Top 100, sicuro in caso di semifinale. Jannik, che ha ricevuto una wild card per le Next Gen Atp Finals di Milano a novembre, in questo 2019 ha vinto anche il suo primo match in un Masters 1000, agli Internazionali BNL d’Italia di Roma. Per lui anche due titoli challenger: Bergamo e Lexington. Non solo: fermando la corsa di Monfils, diretto rivale per le ATP Finals di Berrettini e Fognini, Sinner ha fatto anche un favore ai suoi connazionali. Venerdì l’altoatesino sarà in campo contro lo statunitense Frances Tiafoe, n° 53 del mondo, a caccia di una storica semifinale. 

LASCIA UN COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *