13012019-milik1-gol-www.ilmionapoli.it© Il Mio Napoli - Marco Bergamasco

Napoli, il “caso” Milik. Il polacco gioca e segna sempre meno

L’attaccante della nazionale polacca ha vissuto un inizio di stagione travagliato, tra infortuni e scarso minutaggio

Il Napoli deve ritrovare al più presto il vero Arek Milik, l’attaccante che l’anno scorso ha realizzato 17 reti in campionato senza calciare rigori. Gli infortuni hanno costantemente rallentato la sua crescita in questi anni, solo la scorsa stagione è riuscito ad esprimersi quasi al massimo della sue potenzialità. Eppure il centravanti con la maglia numero 99 non è mai entrato pienamente nel cuore dei tifosi azzurri, forse troppo pesante l’eredità lasciata da due bomber nelle ultime stagioni, Cavani e Higuain. Arek ci ha sempre provato, ha dimostrato grande attaccamento alla maglia e in campo non è mai mancato il suo apporto, ma la consacrazione non è ancora arrivata.

Anzi il finale di mercato forse è stato uno dei momenti più tristi per Milik da un punto di vista psicologico. Ha subito le critiche dell’ambiente che gli chiedeva maggior freddezza sotto porta. Poi il capitolo Icardi, con l’inadeguatezza provata da Arkadiusz perchè il Napoli cercava un altro attaccante, lui non bastava più e lo si intuiva dai commenti dei tifosi che richiedevano a gran voce l’arrivo di una punta che fosse in grado di mettere la palla in rete. Alla fine Milik è rimasto, non ha giocato le prime partite per un infortunio rimediato nell’amichevole estiva contro il Liverpool, ed è ancora a caccia del primo gol stagionale. Pesano nella valutazione complessiva fino ad ora le occasioni fallite contro il Genk, una partita fondamentale per le sorti del girone ma che è terminata a reti inviolate.

L’acquisto di Llorente ha aumentato la concorrenza nel pacchetto offensivo azzurro e ora Arek non potrà permettersi troppi passi falsi

Milik si è detto contento dell’arrivo di Llorente, lo ha definito un grande attaccante da cui poter imparare tanti trucchi del mestiere. Parole di stima che fanno ben sperare i tifosi azzurri per la serenità del clima all’interno dello spogliatoio. La cosa certa è che adesso la battaglia per conquistarsi un posto da titolare nel Napoli è ancora più serrata, Milik deve trovare subito la giusta condizione fisica e psicologica per poter tornare a suon di gol nel cuore della tifoseria partenopea.

LASCIA UN COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *