Condò, Sky: “Campionato buono per Ancelotti, la delusione sta nelle nelle coppe”

Condò, giornalista di Sky, a Radio CRC: “Campionato buono per Ancelotti, la delusione sta nelle nelle coppe. Mi aspettavo una finale con Sarri.”

E’ intervenuto in diretta a ‘Un Calcio Alla Radio’, trasmissione di Radio CRC, il giornalista di Sky Sport, Paolo Condò. Ha parlato della stagione del Napoli e della prima di Carlo Ancelotti, tirando un bilancio totale sugli azzurri: “Ci andrei piano nel dire che questo Napoli non è stato quello Ancelotti. Nella prima parte si sono viste molte cose interessanti, che avevano la firma di Carlo. Poi è difficile dare un giudizio, dato che la seconda parte di campionato è stata inquinata dai vari verdetti ormai assegnati già da tempo. La Juve si è fermata, quindi i 90 punti sono fittizi. Lo stesso discorso lo puoi fare, però, al girone di ritorno del Napoli. Molti punti sono stati persi proprio per diversi pensieri. L’unico appunto che posso fare al Napoli è la Coppa Italia, e devo essere onesto, anche contro l’Arsenal in Europa League. Il campionato non è stato deludente, anzi. Però, mi aspettavo una finale Sarri-Ancelotti in Europa. Siamo tutti forse delusi dalla stagione complessiva, dalle Coppe nello specifico, ma non dal campionato. Il Napoli non ha mai avuto rivali, né verso l’alto, né verso il basso e questo toglie punti. Ricordiamoci che siamo al primo anno di un triennio”.
Sul mercato: “Fabian Ruiz è stato un acquisto centratissimo, l’anno prossimo sarà il centro del nuovo progetto tattico di Ancelotti. Per me è una mezz’ala. Trovo, poi, che Milik abbia fatta una stagione importante, può essere un centro di gravità di livello per questa squadra. C’è bisogno di un altro grande attaccante, ma fossi in Quagliarella non verrei a Napoli. L’anno prossimo devi rigiocare titolare tutte le partite, per guadagnarti gli Europei”.


LASCIA UN COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *