allan-draxler-napolipsg-champions-www.ilmionapoli.it© Cityspot

PSG Campione di Francia per l’8° volta. Ma è già futuro: piacciono Allan, Kean e Pépé

Il PSG da oggi è ufficialmente campione di Francia. Parigini campioni prima ancora di scendere in campo questa sera, al Parco dei Principi, contro il Monaco. Merito del Lille che ha pareggiato a Tolosa: la squadra di Galtier, seconda a -16 e a 5 giornate dal traguardo, ha ufficializzato il titolo del Psg. Un sollievo per il club della capitale che nelle ultime due settimane aveva sprecato ben tre partite per chiudere il campionato. Il pari con lo Strasburgo in casa (2-2), le sconfitte a Lilla (5-1) e a Nantes (3-2) avevano tra l’altro aperto una fase di dubbi per il Psg che stasera affronta il Monaco al Parco dei Principi. Tra l’altro la festa sarà poi boicottata dagli ultrà che protestano contro la chiusura parziale della curva.
Per Marco Verratti, titolare, è il sesto “scudetto” francese. Il primo per Gigi Buffon da parigino e il decimo in carriera.

Ora per il PSG, ossessionato dalla Champions tanto quanto la Juve, si aprirà una nuova estate di calciomercato ricca di rumors. Niente follie però, causa fair-play finanziario. Servono comunque innesti di qualità, anche per far dimenticare le delusioni di Champions. E a centrocampo in priorità, il settore più fragile, dove solo Verratti offre garanzie e giura fedeltà: “Pronto a restare a lungo”. Paredes è arrivato solo a gennaio e deve ambientarsi. Negli ultimi tempi, il Psg ha giocato spesso con i fuori ruolo Marquinhos e Bernat in regia. Tra i profili soppesati si parla di Allan del Napoli, Herrera dello United o di Ndombele del Lione. Per l’attacco c’è da valutare il futuro di Cavani mentre piacciono i giovani Kean della Juve e Pépé del Lille.
Fonte: Gazzetta dello Sport

LASCIA UN COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *