Il trono di spade

Al via l’ultima stagione de Il Trono di Spade: in cantiere c’è già il prequel

Ci vogliono non meno di venti minuti, forse di più, per assistere al primo delitto nella puntata inaugurale della stagione 8 del Trono di Spade. Ma poi non mancano brividi horror, un pizzico di eros e facce stralunate da inattese rivelazioni. Bentornati nella serie da 47 premi Emmy, 10 milioni di spettatori di media su Hbo con l’annata precedente (nel 2017). Oltre 380 milioni di stream, fra 2016 e 2019, di tutte le sue colonne sonore su Spotify. Alle 3 della notte fra domenica e lunedì, Sky Atlantic lancia la stagione finale (online su Now Tv), presentata ieri in anteprima europea a Belfast.

È in Irlanda del Nord che è stata girata la saga fantasy tratta dai libri di George R. R. Martin

Ed è qui che la produzione intende varare altri prodotti (fra cui il prequel, atteso sul set in autunno) sfruttando una filiera che, secondo stime di alcuni anni fa, ha creato più di 6 mila posti di lavoro. E continua a crearne, vista la mostra a tema appena aperta in città. Ma l’attenzione dei fan è per i sei episodi della nuova stagione, in cui Daenerys Targaryen (Emilia Clarke) e Jon Snow (Kit Harington) arrivano a Grande Inverno con l’Armata degli Immacolati e i due draghi ancora vivi. Mentre i tre Stark superstiti, Arya (Maisie Williams), sua sorella Sansa (Sophie Turner) e Bran (Isaac Hempstead-Wright), dovranno provare a restare uniti per affrontare l’Esercito degli Estranei e il terrificante Re della Notte.

Vietati gli spoiler, del resto nemmeno semplici, in un romanzo TV ramificato come una foresta e con fan dalla devozione talebana

Fonte: La Gazzetta dello Sport

LASCIA UN COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *