07032019-fabiànruiz-zielinski-gol-esultanza-callejon1-europaleague-www.ilmionapoli.it© Il Mio Napoli - Marco Bergamasco

Napoli ai quarti di Europa League contro una di queste 7 squadre: ecco chi temere

Il Napoli è l’unica italiana superstite ai quarti di finale di Europa League. Dopo aver eliminato, non senza faticare, il Salisburgo agli ottavi, gli azzurri conosceranno il nome dell’avversaria ai quarti dopo il sorteggio in programma domani, alle ore 13, a Nyon. Un sorteggio che oltre a determinare i quarti di finale definirà anche gli eventuali accoppiamenti in semifinale e quindi il tabellone completo che avrà il suo epilogo nella finalissima di Baku. Ovviamente sono plausibili tutti gli incroci, senza alcun tipo di vincolo.

Tra le 7 possibili rivali del Napoli ci sono due squadre spagnole (Valencia e Villarreal), due inglesi (Arsenal e Chelsea), i portoghesi del Benfica, i cechi dello Slavia Praga e i tedeschi dell’Eintracht Francoforte che hanno eliminato l’Inter agli ottavi.

Le squadre più temibili sono certamente le due inglesi. Innanzitutto il Chelsea di Maurizio Sarri, Jorginho e Gonzalo Higuain, di cui si conosce praticamente tutto e che, romanticamente parlando, se proprio dovesse incrociare il Napoli, sarebbe meglio più in là, poichè si tratterebbe di una finale anticipata. Poi c’è l’Arsenal di Unai Emery, una squadra giovane ma abituata a questo tipo di competizioni, capace di rimontare il Rennes 3-0 al ritorno dopo il 3-1 in Francia. Molto temibile anche l’Eintracht Francoforte, compagine imbattuta in questa Europa League e capace di mettere sotto sia la Lazio che l’Inter. Le due spagnole, entrambe della comunità valenciana, sono più alla portata anche se il Villarreal ha eliminato niente meno che lo Zenit nonostante il terzultimo posto in Liga. Il Benfica non è più lo squadrone di qualche anno fa, incrociato dal Napoli anche in Champions tre anni fa, ma resta un avversario guardingo. Lo Slavia Praga potrebbe essere l’avversario sulla carta meno quotato, ma ha tenuto testa al Siviglia eliminandolo, in rimonta, ai supplementari.

LASCIA UN COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *