28112018-maksimovic-hysaj-hamsik-fabian-koulibaly-festeggiamenti-sanpaolo-girocampo-squadra-champions-www.ilmionapoli.it© Cityspot

Napoli, nel 2019 regalati una coppa: tutto sull’Europa League

Per l’anno nuovo gli obiettivi degli azzurri si spostano sulle coppe

Il Napoli nel 2019 deve puntare all’Europa League. Lo sostiene il capo dello sport de Il Mattino, Francesco De Luca, nel suo editoriale. La Juve ha concluso l’anno solare con 100 punti da gennaio a dicembre (47+53), 8 in più del Napoli (48+44). Ha avuto una marcia record, sollevando comunque una scia di polemiche per alcune partite vinte sfruttando alcuni errori arbitrali. Bianconeri e azzurri, i loro grandi rivali, hanno pagato la fatica degli impegni affrontati: le prestazioni in dicembre non sono state esaltanti, con vittorie di misura e Ancelotti che non è riuscito ad approfittare dello stop della capolista a Bergamo perché battuto dall’Inter. Il tecnico ha fallito la qualificazione agli ottavi Champions (per differenza reti) ed è a -9 dalla Juve, eppure si dice soddisfatto di quanto è stato finora fatto, puntualizzando che il Napoli «può e deve migliorare». E ciò senza invocare acquisti perché l’uomo che ha allenato i più grandi al mondo difende la qualità di questo gruppo.

Il turnover ha consentito di affrontare bene quasi tutti gli impegni. È su questa strada proseguirà il Napoli, che ha soltanto due insostituibili: Koulibaly e Allan. La fiducia di Ancelotti è fondata, il Napoli ha i mezzi per battersi sui tre fronti negli ultimi cinque mesi e tentare di conquistare un trofeo, anche se il gap rispetto alla Juve potrebbe essere colmato solo in caso di crollo dei bianconeri. Ci sono la Coppa Italia (primo turno col Sassuolo il 13 gennaio) e l’Europa League (sedicesimi con lo Zurigo in febbraio), competizioni nelle quali gli azzurri arrivarono alle semifinali nel 2015.

Fonte: Il Mattino

LASCIA UN COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *