Jeep pick-up

In arrivo Jeep Gladiator, il pick-up possente con enormi ruote da 33 pollici

Il pick-up ha sempre fatto parte della storia Jeep. Solo che da quando il brand è confluito in un gruppo globale come FCA, i Suv hanno preso il sopravvento nei piani di sviluppo e produzione. Anche perché i pick-up restano un fenomeno legato al Midwest degli States, dove rappresentano di gran lunga il segmento più diffuso.

Per loro, ma non solo, Jeep ha così rispolverato un nuovo, grande, possente pick-up, il cui nome è tutto un programma: Gladiator

Gli pneumatici offroad da 33 pollici sono un unicum nel panorama automobilistico, anche americano. Derivato dal Wrangler, il fuoristrada più sincero di Jeep, Gladiator ha la capacità di trainare rimorchi pesanti fino a 3.470 kg, più i 725 kg di carico utile nel cassone lungo più di un metro e mezzo. In Nord America chiamano il segmento dei Wrangler e dei Gladiator “light truck”, ma qui di light non cʼè niente. Il nuovo pick-up Jeep, ovviamente a trazione integrale, ha pure il cabinato doppio per accogliere 5 passeggeri a bordo e se serve è in grado anche di guadare corsi dʼacqua profondi fino a 76 centimetri.

Questo bestione di oltre 5 metri e mezzo arriverà sui mercati a metà 2019. In Nord America certo, ma anche da noi, ed è per questo che accanto al motore V6 benzina 3.6 ci sarà anche un V6 3.0 EcoDiesel di derivazione FCA. Il cambio è automatico a 8 rapporti, ma non mancherà il manuale a 6 marce.

In base alle versioni, Jeep Gladiator si avvarrà di due tipi di sistema a trazione integrale: Command-Trac e Rock-Trac, che a seconda dei casi utilizzano vari bloccaggi elettrici per gli assali anteriore e posteriore

Infine il differenziale a slittamento limitato Trac-Lok e la barra stabilizzatrice a scollegamento elettronico qualificano lʼefficacia del pick-up nella più ardua marcia offroad. La tecnologia farà la sua parte sul nuovo pick-up Jeep. Ad esempio i gruppi ottici a LED faranno capolino sugli allestimenti Overland e Rubicon, mentre il portellone posteriore elettrico è dotato di tre diverse posizioni di arresto. Come Wrangler, anche Gladiator offre lʼopzione per un tetto rigido smontabile (hard-top) o per una capote in tela in tre diversi colori.

LASCIA UN COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *