28112018-napoli-gol-esultanza-champions-www.ilmionapoli.it© Cityspot

Napoli, in Champions un film già visto: con il Liverpool in cerca di un finale diverso

Quanto peseranno per le sorti del Napoli in Champions i due punti persi a Belgrado? Quanto inciderà il gol di Di Maria a pochi secondi dalla fine della gara del Parco dei Principi? Dettagli che alla fine potrebbero fare la differenza come spesso accade quando il livello è alto e gli equilibri sono sottili e tali da essere smossi solo da episodi, da un gol in più o in meno o da un pareggio in extremis. Un film già visto, come quando il Napoli di Rafa Benitez riuscì a tenere testa a Borussia Dortmund e Arsenal. Non bastò tuttavia fare 12 punti come i tedeschi e gli inglesi: alla fine ebbero loro la meglio, per la differenza reti, per un gol azzurro in meno segnato e in più preso. Dettagli, appunto.

E ora sulla strada partenopea ci sarà, all’ultima partita, nuovamente una inglese. Quel Liverpool guidato da Jurgen Klopp all’epoca sulla panchine delle “Vespe”. Anfield Road sarà il palcoscenico dell’atto finale di questo girone di Champions in cui il Napoli si giocherà un già più che meritato passaggio agli ottavi, ma dove paradossalmente potrebbe non bastare l’ottimo percorso europeo e l’essere arrivati imbattuti alla sfida finale.

Contraddizioni di un calcio che a volte fa gioire, altre volte lascia perplessi per quanto possa essere amaro e crudele

Bisognerà però giocarla. A Liverpool non sarà per nulla facile nella bolgia di uno degli stadi più caldi d’Europa se non del mondo. Quel muro rosso che accompagna i Reds con il famoso “You’ll never walk alone” a cui si contrapporrà un piccolo spicchio d’azzurro che proverà a non far sentire soli gli uomini di Ancelotti. Servirà l’impresa, la partita perfetta, come quella dell’andata al San Paolo. Solidi e letali come la trasferta di Parigi. E magari un pizzico di fortuna, come quella che è mancata a Belgrado. Ancelotti ha già parlato: “Niente calcoli, andremo a Liverpool per vincere”. Non serve aggiungere altro, i conti si faranno alla fine. Con la speranza che il finale sia diverso.

LASCIA UN COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *