Atletica, Tortu è leggenda: 100 metri in meno di 10 secondi. Battuto il record di Mennea

L’atletica italiana ha un nuovo campione. E’ Filippo Tortu, che ieri a Madrid è riuscito in un’impresa unica: scendere sotto il muro dei 10 secondi.

Inseguire i propri sogni: è quello che facciamo tutti sin da bambini. C’è qualcuno che però lo fa alla velocità della luce, un certo Filippo Tortu, il cui nome da ieri è incastonato nella storia. Il giovane corridore, ieri a Madrid, ha spodestato Pietro Mennea – italiano più veloce della storia fino a poco fa – entrando in un’altra dimensione, quella che sta al di sotto dei 10 secondi. Mai nessun italiano aveva corso la gara-regina sotto i 10 secondi, nemmeno il leggendario Pietro per l’appunto. C’è riuscito il 20enne fenomeno brianzolo con uno sbalorditivo 9”99 (+0.2) che riscrive non soltanto la storia dell’atletica ma di tutto lo sport italiano. Crolla una barriera che sembrava inarrivabile, il mitico 10”01 stabilito da Mennea a Città del Messico nel 1979. Un ritornello. Un risultato che gli appassionati di atletica, ma non solo, hanno ripetuto per decenni. L’ha frantumato il giovanotto con la faccia pulita che diventa così a tutti gli effetti il suo erede. A seguire, il video dell’impresa si Tortu:

LASCIA UN COMMENTO

You must be logged in to post a comment.