Guardiola-MANCHESTER-CITY

CALCIO ESTERO, Premier League: il City chiude a 100 punti. Salah recordman

I Citizens superano anche il Southampton e stabiliscono un record per il campionato. Liverpool quarto grazie al 4-0 sul Brighton, Chelsea in Europa League

Erano solo due i verdetti attesi dall’ultimo turno di Premier League che non ha riservato particolari sorprese. I fari erano puntati sulla quarta piazza, valevole per l’accesso alla Champions League 2018/2019, e sulla lotta per non retrocedere, con un posto da evitare per non seguire in Championship Stoke City e West Bromwich Albion, già condannate alla discesa.

Il quarto posto è del Liverpool. I Reds attendevano ad Anfield Road un Brighton già salvo. Pratica sbrigata in 53 minuti con i centri di Salah, Lovren e Solanke a mettere la partita in discesa e la rete di Robertson nel finale a suggellare il definitivo 4-0. I risultati arrivati da Liverpool hanno condizionato anche la prova del Chelsea, distante due punti al fischio d’inizio, sul campo del NewcastleAntonio Conte saluta (probabilmente) la panchina dei Blues con un k.o. per 3-0 e ora dovrà puntare sulla finale di FA Cup contro il Manchester United per dare una svolta alla stagione.

Antonio Conte, tecnico del Chelsea

Chi invece saluta la Premier League dopo sette stagioni è lo Swansea. La formazione gallese retrocede in Championship per effetto della sconfitta interna contro uno Stoke già retrocesso: 1-2 il finale del Liberty Stadium. Sorride il Southampton, salvo con 36 punti nonostante la sconfitta interna patita nei secondi finali contro il Manchester City. Un centro di Gabriel Jesus regala a Pep Guardiola la vittoria numero 32 nel campionato 2017/2018.

Manolo Gabbiadini, attaccante del Southampton

Quello del Manchester City in Premier League è stato un dominio assoluto

La vittoria sul campo del Southampton ha permesso ai Citizens di chiudere la stagione a quota 100 punti come nessuno mai nella storia del massimo campionato inglese. Surclassato il precedente record di 95 punti stabilito dal Chelsea nel 2004/05. La partita più folle di giornata è stata quella tra Tottenham e Leicester. Foxes avanti 1-3 a Wembley, poi raggiunte e superate dalla doppietta di Lamela e dall’autorete di Fuchs. Vardy ha realizzato il 4-4, ma Kane ha consegnato la vittoria agli Spurs a 12 minuti dalla fine. Da ricordare che questa appena conclusasi è stata l’ultima stagione sulla panchina dell’Arsenal di Arsene Wenger (vittorioso per 1-0 sul campo dell’Huddersfiel) dopo ben 22 anni e 17 trofei vinti

Arsene Wenger allenatore Arsenal

Arsene Wenger, all’ultima stagione sulla panchina dell’Arsenal

I VERDETTI

Otto dei 10 traguardi a disposizione in Premier League erano già stati tagliati prima della disputa dell’ultimo turno: il Manchester City è campione d’Inghilterra per la quinta volta nella sua storia e giocherà la prossima Champions League alla pari di Manchester United, Tottenham e Liverpool. In Europa League andranno invece Chelsea, Arsenal e inoltre la sorpresa Burnley. Retrocedono in Championship Swansea, Stoke City e West Bromwich Albion. Capocannoniere è Momo Salah del Liverpool con 32 reti a +2 su Harry Kane. Quello dell’egiziano è il nuovo record stabilito in Premier in un torneo con 20 squadre. Il precedente record apparteneva al terzetto Alan Shearer, Cristiano Ronaldo e Luis Suarez (anche lui ai tempi di Liverpool) con 31 reti.

Momo Salah, nuovo recordman della Premier League con 32 reti

Classifica finale: Manchester City 100; Manchester United 81; Tottenham 77; Liverpool 75; Chelsea 70; Arsenal 63; Burnley 54; Everton 49; Leicester 47; Newcastle, Crystal Palace e Bournemouth 44; West Ham 42; Watford 41; Brighton 40; Huddersfield 37; Southampton 36; Swansea e Stoke City 33; West Bromwich 31

Manchester City campione d’Inghilterra

Manchester United, Tottenham e Liverpool ai gironi di Champions League

Chelsea e Arsenal ai gironi di Europa League

Burnley ai preliminari

Swansea, Stoke City e West Bromwich retrocedono in Championship

LASCIA UN COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *