28012018-koulibaly1-napoli-giorno© Cityspot

Fiorentina-Napoli 3-0: Simeone ne fa tre ma dopo il rosso a Koulibaly è tutto facile. Scudetto, è dura

Fiorentina-Napoli 3-0: con la terza sconfitta in campionato e quattro punti di ritardo sulla Juve a tre giornate dal termine le chance di Scudetto. Un’espulsione di Koulibaly dopo 8′ e una tripletta del Cholito Simeone annientano un Napoli che a Firenze ha trascorso il più brutto fine settimana della sua stagione tra il 2-3 della Juve in casa dell’Inter e questo 3-0. Interrotta anche l’imbattibilità esterna che si ferma a 30 partite senza sconfitte tra 24 vittorie e 6 pareggi.

L’EPISODIO-CHIAVE – La gara è segnata dall’episodio che accade dopo 8′ di gioco: Koulibaly perde il duello in velocità con Simeone e lo stende. L’arbitro Mazzoleni inizialmente dà calcio di rigore ed ammonisce il difensore franco-senegalese, ma il VAR Massa gli comunica che il fallo è avvenuto fuori area e che Koulibaly va espulso in quanto ultimo uomo. Dunque Fiorentina senza un rigore ma in superiorità numerica per l’espulsione (corretta) del matchwinner di Juve-Napoli. Sarri per coprirsi toglie dal campo Jorginho ed inserisce Tonelli. Il Napoli pensa soprattutto a contenere la squadra di Pioli che, va detto, non combina nulla fino al gol di Simeone realizzato al 34′ su lancio dalle retrovie di Biraghi di cui Tonelli non legge la
traiettoria.

TRIPLO CHOLITO – Sotto di un gol e di un uomo, il Napoli è tenuto in piedi da Pepe Reina che evita il raddoppio sia sul finire della prima frazione sia ad inizio ripresa su due conclusioni di Chiesa, osservato speciale del ds Giuntoli. Il Napoli si era fatto notare dopo pochi minuti dall’intervallo con una conclusione fiacca di Mertens, quest’ultimo sostituito da Milik all’11’ insieme a Zielinski che prende il posto di Hamsik. Al 18′, però, arriva il raddoppio della viola da calcio d’angolo: deviazione fortuita di Hysaj, Reina respinge come può, la palla rimane lì e Simeone insacca ancora una volta. Mancherebbero altri venticinque minuti abbondanti ma il Napoli non ne ha più sia da punto di vista fisico che nervoso. Gli azzurri sono crollati già da ieri sera, dopo la rimonta della Juve, all’ultimo minuto, contro l’Inter. E’ accaduto un pò la stessa cosa che accadde tra il gol di Dybala all’ultimo minuto di Lazio-Juve ed il ko immediato del Napoli con la Roma. Gli uomini di Sarri non tirano mai verso la porta di Sportiello. Al 92′ Simeone va ancora in gol e con un -4 in classifica a 3 giornate dalla fine va sfumando il sogno Scudetto.

Questo IL TABELLINO di Fiorentina-Napoli:

FIORENTINA (4-2-3-1): Sportiello; Laurini (17′ st Bruno Gaspar), Pezzella, Milenkovic, Biraghi; Veretout, Badelj (33′ st Cristoforo); Benassi, Saponara (29′ st Eysseric), Chiesa; Simeone
A disp: Brancolini, Cerofolini, Ranieri, Hristov, Maxi Olivera, Gil Dias,Thereau, Falcinelli  All. Pioli

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Jorginho (10′ pt Tonelli), Hamsik (11′ st Zielinski); Callejon, Mertens (11′ st Milik), Insigne
A disp: Sepe, Rafael, Maggio, Milic, Chiriches, Diawara, Rog, Ounas, Machach  All. Sarri

Arbitro: Mazzoleni di Bergamo (VAR Massa, AVAR Meli)
Reti: 34′ pt, 18′ st, 46′ st Simeone
Ammoniti: Laurini, Badelj, Eysseric (F), Albiol, Callejon, Milik, Insigne, Mario Rui (N)
Note: 25mila spettatori di cui 4mila ospiti. All’8′ pt espulso Koulibaly (N)
per fallo da ultimo uomo. Angoli: 2-3. Recupero: 3′ pt, 3′ st

LASCIA UN COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *