Ad imageAd image

Sarri: “Ora possiamo divertirci. La Juve? Penserò a rivedere l’Udinese”

admin
admin
2 Min di lettura

Maurizio Sarri ha parlato al termine di NapoliUdinese hai microfoni di Sky. “L’obiettivo societario è stato raggiunto da qualche settimana ed era la qualificazione in Champions League. Ora che l’Europa è matematica possiamo divertirci. E’ stato uno dei Napoli migliori della stagione, il problema è stato che la mente dei ragazzi era votata solo all’attacco e non alla difesa. I primi 20 minuti sono stati tra i momenti più belli della stagione ma abbiamo concesso troppo e siamo stati passivi in fase difensiva. Ci siamo complicati la partita. Milik? Fin quando lo abbiamo avuto a disposizione abbiamo anche cambiato modulo, ora dobbiamo vedere come esce dalla partita di stasera e come starà tra tre giorni.

La Juventus? Io penso alla mia squadra. Quello che ci interessava era tornare a vincere e a essere brillanti negli ultimi 20 metri, cosa che non capitava da un mese. Per il resto la squadra ha sempre avuto gli stessi numeri. Di certo non penserò alla Juve ma a guardare tre volte la partita di stasera per vedere dove abbiamo sbagliato. Perché parlo della Champions e non dello scudetto? Il nostro presidente ha messo i premi per la qualificazione, quindi era un obiettivo societario. Per me non c’è premio scudetto, per i ragazzi non lo so”.

“I tifosi? Ho chiesto il risultato della Juve perchè ho sentito il boato del pubblico e non capivo il perché. I nostri tifosi quest’anno ci stanno portando dei punti, i giocatori in campo sentono il grande tifo e supporto”
Condividi questo articolo