Ad imageAd image

Gattuso: “Abbiamo fatto correre il Napoli. Noi difensivi? Ma affrontarli a viso aperto è follia”

admin
admin
4 Min di lettura

Rino Gattuso in conferenza stampa dopo Milan-Napoli si ritiene soddisfatto della prestazione dei suoi: “A livello organizzativo siamo ancora lontani ma stiamo acquisendo una gran mentalità se si guardano le prestazioni delle ultime partite. Il fatto di affrontare queste squadre forti come il Napoli con grande personalità vuol dire che stiamo crescendo e che, a prescindere da quello che si raccoglierà a fine anno, potremo alzare l’asticella. Il Napoli è una squadra che crea tantissimo, cambia sempre, non ti fa capire nulla e per questo dovevamo recuperare palla e farli correre ed oggi penso che il Napoli abbia corso tanto”.

Gattuso su Donnarumma: “Oggi si parla soltanto della parata di Donnarumma, senza pensare invece della prestazione che ha fatto. Il ruolo del portiere moderno si è evoluto ed oggi ha fatto una grandissima partita, interpretando il ruolo in maniera eccezionale e per come ha dato sicurezza alla squadra”.

Gattuso ha affrontato il Napoli effettuando una gran partita in fase difensiva: “In questo momento se affronti il Napoli a viso aperto vuol dire che sei un folle, un pazzo. Abbiamo avuto solo difficoltà tra il 20′ ed il 27′ del primo tempo con la posizione di Callejon per un paio di dormite di Calhanoglu. Noi siamo stati bravi a rimanere con la difesa alta, portarli sull’esterno ed andare al raddoppio con le nostre mezzali. Non è facile affrontare un Napoli così: devo dire che sono molto orgoglioso dei miei ragazzi”.

Buona partita dei due centrali Zapata e Musacchio: “Volevo difendermi ma appena avevo palla volevo palleggiare e portare avanti il fraseggio e per questo mi hanno dato grande disponibilità. Ci abbiamo lavorato, l’abbiamo preparata bene ed oggi penso che abbiano fatto una grandissima partita dimostrando grande affidabilità e personalità”.

Ha visto un Napoli più stanco? “Il Napoli ha un pò di stanchezza nei singoli calciatori, un pò come è capitato anche a noi, ma a livello di squadra è un collettivo vivo, una squadra che non l’ho vista in difficoltà, anzi”.

A Milano l’anno prossimo l’arrivo di Reina potrebbe insidiare il futuro di Donnarumma: “Non riesco a capire perchè se viene Reina lui deve andare via. Non lo capisco. Ha 20 anni, una lunga carriera davanti, non capisco quale sia il problema, oggi ha fatto anche 100 partite in A che è un record. Gigio è un giocatore del Milan, è felice qui, a Milanello lo vogliono bene e questo è quanto. Se volete parlare del suo contratto e del suo procuratore, chiedete a Mirabelli”.

Come ha fatto Gattuso a fare così bene, c’era dello scetticismo: “Diciamo che ho sempre convissuto con lo scetticismo, anche quando ero calciatore. Per cui proprio lo scetticismo non è un problema. Diciamo che ho avuto anche culo, che nella vita ci vuole. Magari ho avuto anche un pò di culo in più rispetto a Inzaghi, Brocchi e Seedorf”.

Condividi questo articolo