Ad imageAd image

Santacroce: “Il gol di Diawara? Vincere è sempre bello, ma farlo all’ultimo respiro…”

admin
admin
2 Min di lettura

Fabiano Santacroce, ex calciatore del Napoli, ha rilasciato un’intervista ad il quotidiano “Il Roma”. Queste le sue parole, a partire dalla gara vinta in extremis dagli azzurri contro il Chievo: “Vincere è sempre bello ma farlo all’ultimo respiro è stupendo. Ero a casa con amici, scherzando avevo previsto due gol nel finale per scoprire la reazione dello stadio. È successo davvero ed è stato incredibile. È un segno? Magari sì, chi può dirlo? Nelle ultime partite mancava solo il gol, che arrivava a fatica. Ma prima il Napoli aveva rischiato grosso, stava perdendo. Spero abbia imparato la lezione: mai mollare…”.

Santacroce sul Napoli: “Guardandolo giocare, non ho notato grosse difficoltà. Gli azzurri hanno fatto la loro partita, come contro il Sassuolo, ma la palla non voleva proprio saperne di entrare”.

“La vera differenza la fanno gli avversari: quando mancano poche partite alla fine le motivazioni aumentano e allora tutti danno il massimo. Non esistono partite scontate». Milik sarà l’arma in più di questo finale di stagione? “Sì, specialmente contro avversari che si chiuderanno, come il Chievo. Il gioco del Napoli non si basa su un attaccante fisico, ma per sbloccare determinate partite occorre anche un centravanti come Milik. Intanto sono felice per il suo gol. Arek è stato sfortunatissimo e questa rete può essere utile, oltre alla classifica, soprattutto dal punto di vista mentale ».

Quanto peserà, domenica, l’assenza di Bonucci (e Romagnoli) per il Milan? «Tanto, perché la squadra di Gattuso perderà uno dei giocatori più esperti che ha in rosa. Ma le insidie saranno diverse. Il Milan gioca bene, è in forma e il suo allenatore sa come caricare partite simili. Sarà una sfida dura, per il Napoli».

Santacroce su Hamsik: “Marek tiene tantissimo a questa città e a questa maglia e batterà tutti i record possibili. Per il Napoli è un giocatore fondamentale e lo sarà ancora a lungo”.
Condividi questo articolo