Ad imageAd image

Napoli, il ritorno di Milik: il polacco ha una media gol pazzesca!

admin
admin
2 Min di lettura

Arkadiusz Milik è ossigeno puro per l’attacco azzurro in queste settimane, la carta in più, la scheggia impazzita che può fare la differenza. Come col Sassuolo, così col Chievo. Stavolta, però, a differenza di quanto successo sette giorni prima, il fato ci ha messo la sua mano recapitando il pallone finale sul destro preciso e quasi chirurgico di Diawara.

Prima dell’apoteosi finale era stato un vero e proprio “Milik show”. Entrato dopo l’ora di gioco, il polacco ha fatto la punta nel vero senso del termine, regalando peso, centimetri, profondità ad un Napoli che non riusciva a superare il muro gialloblu e i guantoni di Sorrentino.

Forse è Verona a portargli bene: il gol prima del secondo calvario di quest’anno l’aveva trovato in casa dell’Hellas. Ieri è tornato a fare il cuore con le mani contro il Chievo

Una media gol importante quella di Arek. Due gol, quest’anno, nei 167 minuti passati in campo in Serie A. Tre, invece, se allarghiamo il campo considerando i 272 minuti complessivi giocati. Il peso dei numeri lo si avverte anche quando si guarda all’intera esperienza del polacco a Napoli. Da quando veste la maglia azzurra, infatti, ha messo insieme sette gol in 718 minuti di Serie A, undici reti totali nei complessivi 1144 minuti passati in campo.

In sostanza, Milik segna un gol ogni 102 minuti in campionato, quasi un gol a partita. Dato che non cambia troppo se guardiamo a tutte le competizioni, con un gol ogni 104 minuti. È vero, non saranno i numeri a fare di un calciatore una stella. Ma se Arek ha saputo segnare con una regolarità spaventosa nonostante due infortuni gravi a due diverse ginocchia, resta solo da immaginare quanto importante potrebbe essere averlo a disposizione per una stagione intera. Con buona pace della sorte e delle sue ginocchia.

Fonte: Il Mattino

Condividi questo articolo