MESSI-BARCELLONA© SSC NAPOLI

CALCIO ESTERO: al Barça la sfida scudetto. Ok PSG, Bayern e City

La rubrica sul calcio estero de Il Mio Napoli
I catalani salgono a 69 punti, mentre la squadra di Simeone resta ferma a 61

Il Barcellona supera nello scontro diretto l’Atletico Madrid nel big match della 27ª giornata di Liga e vede la vittoria del titolo, allungando a 8 punti il vantaggio sui colchoneros secondi in classifica. Decisivo ancora una volta Lionel Messi, a segno direttamente su calcio di punizione al 26′ del primo tempo. C’è la firma di Simone Zaza nella vittoria ottenuta dal Valencia contro il Betis Siviglia. I “pipistrelli” si impongono infatti 2-0 grazie alle reti al 23′ del primo tempo di Rodrigo e al 2′ della ripresa dell’ex attaccante di Sassuolo e Juventus. Il Real Madrid non sbaglia in casa contro il Getafe, vince 3-1 +4 sul Valencia. Vittoria, manco a dirlo, nel segno di Cristiano Ronaldo anche se ad aprire le marcature è Gareth Bale.

Il portoghese in chiusura di primo tempo sigla il 2-0 che vale il 300° gol nel campionato spagnolo. Nella ripresa segna su rigore l’ex Portillo ma CR7 chiude definitivamente i conti. Vittoria per il Siviglia di Vincenzo Montella: 2-0 casalingo all’Athletic Bilbao con le reti di Muriel e Vazquez, quinto posto confermato e consolidato anche per la caduta casalinga del Villarreal. Il Girona, infatti, ne segna due all’Estadio de la Ceramica e si porta a un solo punto proprio dal sottomarino giallo.

CLASSIFICA: Barcellona 69; Atletico Madrid 61; Real Madrid 54; Valencia 53; Siviglia 45; Villarreal 41; Girona 40; Eibar 39; Celta Vigo 38; Betis 37; Getafe 36; Real Sociedad e Leganes 33; Athletic Bilbao ed Espanyol 32; Alaves 31; Levante 21; Las Palmas 20; Deportivo La Coruna 19; Malaga 13

 

Il Manchester City, di misura, si sbarazza del Chelsea e corre verso il titolo

Il Manchester City, dopo il 3-0 all’Arsenal nel recupero, batte anche il Chelsea e prosegue spedito verso lo scudetto. Ai Guardiola boys per avere ragione degli uomini di Conte basta il gol di Bernardo Silva ad inizio ripresa. Il Tottenham stende 2-0 senza troppi problemi l’Huddersfield. Grande protagonista del match il sudcoreano Son Heung-Min, che con una doppietta (un gol per tempo) regala agli Spurs il quarto posto. Non sbaglia neppure il Liverpool di Klopp: i Reds regolano 2-0 il Newcastle di Benitez con Salah e Mané.

Spicca il pareggio casalingo contro il Bournemouth del Leicester, in gol Mahrez al 97′. Quella dell’Arsenal è davvero una crisi senza fine. Dopo essere stata battuta due volte dal Manchester City per 3-0 in finale di Coppa di Lega e in Premier, la squadra di Wenger cade 2-1 anche sul campo del Brighton e vede allontanarsi quasi irrimediabilmente la zona Champions League, ora distante ben 13 lunghezze. Nel “Monday Night” il Manchester United batte 3-2 il Crystal Palace a domicilio: decide Matic al 91′.

CLASSIFICA: Manchester City 78; Manchester United 62; Liverpool 60; Tottenham 58; Chelsea 53; Arsenal 45; Burnley 40; Leicester 37; Watford 36; Brighton ed Everton 34; Bournemouth 33; Swansea, West Ham e Huddersfield 30; Newcastle 29; Southampton 28; Crystal Palace 27; Stoke City 27; West Bromwich Albion 20

 

Arsene Wenger allenatore Arsenal

Autogol di Schwolow, poi reti di Tolisso, Wagner e Müller: di questo passo, il titolo potrebbe essere assegnato già a fine marzo

Il Bayern Monaco vince 4-0 in casa del Friburgo nella venticinquesima giornata della Bundesliga e sale a +20 dallo Schalke secondo in classifica. Con soli altri 27 punti da assegnare il titolo potrebbe arrivare prima della fine di marzo. Vittoria e secondo posto in classifica per lo Schalke, che riesce ad avere la meglio su un Hertha sempre più deludente. Decide Marko PjacaWolfsburg sempre più giù, Bayer Leverkusen che riscatta la sconfitta casalinga subita una settimana fa contro lo Schalke e si porta al quinto posto in classifica grazie all’1-2.

Giornata negativa per il Borussia Dortmund: il pareggio sul campo del Lipsia nella sfida tra le due tedesche che avevano eliminato Napoli e Atalanta, costa il secondo posto agli uomini di Stoeger superati a quota 43 dai rivali dello Schalke. Contro la squadra di Hasenhuettl il botta e risposta è tutto nel primo tempo, firmato Augustin e Reus.

CLASSIFICA: Bayern Monaco 63; Schalke 04 43; Borussia Dortmund ed Eintracht Francoforte 42; Bayer Leverkusen 41; RB Lipsia 39; Hoffenheim e Borussia Monchengladbach 35; Stoccarda 33; Augsburg e Hannover 32; Hertha Berlino 31; Friburgo 29; Werder Brema 27; Wolfsburg e Mainz 25; Amburgo 18; Colonia 17

Il PSG è sempre più vicino al titolo, mentre il Monaco staziona in seconda posizione

Vittoria scaccia pensieri per il PSG. Che ora deve focalizzarsi solo sul Real Madrid. C’è un 3-1 da ribaltare, martedì, al Parco dei Principi, per andare ai quarti di Champions. Nel frattempo, i parigini archiviano la trasferta a Troyes nonostante le assenze simultanee dei tre attaccanti titolari. Neymar, operato con successo in Brasile, Cavani a riposo, Mbappé in infermeria. Così in gol ci vanno il solito Di Maria, e Nkunku.

Il Nizza ritrova il sorriso nella 28ª giornata di Ligue1 dopo cinque partite senza vittorie. All’Allianz Riviera finisce 2-1 contro il Lille. Balotelli la sblocca di testa, Luiz Araujo pareggia e Wylan Cyprien la chiude (80’). Il Monaco di Jardim supera in rimonta il Bordeaux passato in vantaggio con Vada: Jovetic e Rony Lopes la ribaltano. Il Marsiglia dell’ex Roma Rudi Garcia acciuffa al 95’ il pareggio contro il Nantes di Claudio Ranieri.

CLASSIFICA: Paris Saint-Germain 71; Monaco 60; Olympique Marsiglia 56; Lione 51; Rennes 41; Montpellier e Nantes 40; Nizza 39; Bordeaux e Digione 36; Caen, Guingamp e Saint-Etienne 35; Angers e Strasburgo 31; Amiens e Tolosa 29; Troyes 28; Lille 27; Metz 20

 

LASCIA UN COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *