Fassone

Milan: dopo il rifiuto della UEFA ecco le possibili sanzioni

Ieri in tarda serata è arrivata l’ufficialità: la UEFA ha bocciato il “Voluntary Agreement” proposto dal Milan, ritenendo insufficienti le garanzie avanzate dai rossoneri. A questo punto, il passo successivo corrisponde al “Settlement Agreement”, strada già percorsa in passato dalla Roma e dall‘Inter. Il club dovrà, dunque, presentare una nuova documentazione sperando in un esito positivo da parte della federazione europea.

In caso contrario, le sanzioni potrebbero essere diverse: sanzioni economiche, restrizioni alle liste dei giocatori per le coppe europee, limitazioni salariali. Oltre, ovviamente, ad un equilibrio nel saldo fra acquisti e cessioni nelle prossime sessioni di mercato. In ogni caso , al momento il Milan non sembra correre il rischio di esclusione dalle coppe europee: la questione relativa ai rossoneri, infatti, è ben lontana da quelle che hanno coinvolto, negli anni scorsi, il Dnipro ed il Galatasaray, con i turchi che subirono l’esclusione da Champions ed Europa League per due stagioni.

Fonte: Sportmediaset

LASCIA UN COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *