Ad imageAd image

Serie A – Il Milan rialza la testa, Napoli a valanga sul Benevento. Stasera Genoa-Lazio

admin
admin
3 Min di lettura

Si è conclusa gran parte della quarta giornata di Serie A, che ha visto numerosi gol e giocate importanti, che hanno cambiato la classifica e confermato il terzetto di testa con Napoli, Inter e Juventus, tutte vittoriose in questa giornata.

SASSUOLO-JUVENTUS

Dopo gli anticipi di ieri sera, la prima a scendere in campo oggi è stata proprio la Juventus di Massimiliano Allegri, che trascinata da Dybala ha chiuso ogni discorso con il Sassuolo. Una tripletta importante e dura , che non ha lasciato scampo a Consigli. La Juventus ha reagito, così come il Napoli, alla sconfitta di Champions e ha dimostrato ancora una volta il suo strapotere in terreno nazionale, il Sassuolo è troppo poco per impensierire i bianconeri.

NAPOLI-BENEVENTO

Poche ore più tardi, è toccato al Napoli raggiungere Inter e Juventus in vetta. Gli azzurri, si aggiudicano il derby campano contro il Benevento, non risparmiando nessun gol agli avversari. Perentorio il 6-0 che schianta una vera e propria valanga sulla schienda di Baroni, che nulla può contro un Napoli così forte. Arrivano uno dopo l’altro in gol gli attaccanti del Napoli, che hanno negli occhi una forte voglia di riscatto dopo la sconfitta di Champions.

MILAN-UDINESE

In attesa di Genoa-Lazio, che andrà in scena questa sera a Marassi, si prende il quarto posto in classifica il Milan. I rossoneri, che si erano già riscattati (Contro l’Austria Vienna) dalla brutta sconfitta dell’olimpico di 7 giorni fa, rialzano la testa anche in campionato. Dopo qualche disattenzione difensiva, il Milan fa capire chi è padrone del campo e va in gol con una bella combinazione Calabria-Kalinic, con il croato che finalizza. Dopo il pareggio di Lasagna, agevolato da un errore di Romagnoli, chiude i conti ancora Kalinic con un gol di rapina, alla Pippo Inzaghi.

TORINO-SAMPDORIA

Solo pari tra le due possibili outsider del campionato, Torino e Sampdoria. La Samp passa subito in vantaggio con il gol di Duvan Zapata, giocatore seguito a lungo dal Torino di Cairo ma finito poi in blucerchiato. Il Toro la ribalta di giustezza con Baselli e Belotti, ma non riesce a vincerla facendosi raggiungere dal gol di Quagliarella che sancisce il 2-2 finale.

Condividi questo articolo