Ad imageAd image

Ventura: “Siamo sicuri di poterci qualificare. Accetto le critiche, ma troppa enfasi al 4-2-4”

admin
admin
2 Min di lettura

Alla vigilia della partita di Reggio Emilia contro Israele, il Ct della Nazionale italiana Giampiero Ventura torna sulla sconfitta con la Spagna: “Quando è uscito il girone noi sapevamo che ne passava una sola e che nel gruppo con la Spagna c’era la possibilità di non passare direttamente. Siamo stati bravi ad arrivare alla sfida a pari punti, meno bravi nel match. Ma continuiamo ad essere sicuri di poter qualificarci al Mondiale, e non pensiamo all’Apocalisse, come la chiama Tavecchio, della mancata qualificazione. Dobbiamo riprendere il discorso lasciato dal punto di vista del gioco: venivamo da 5-6 vittorie consecutive, da mesi di buoni risultati e prestazioni. Le critiche? Non c’è stato un C.t. che non ne abbia ricevute, quindi bisogna saperle accettare, quelle costruttive possono aiutare. Ma è stata data troppa enfasi al modulo: sono state fatte delle scelte. In linea di massima il 4-2-4 va fatto quando si può comandare il gioco, ma non mi fisserei troppo su questo. Dalla partita con la Spagna ho imparato tante cose, ma come da altre gare. Abbiamo la possibilità di giocare in maniera diversa, come abbiamo dimostrato sul campo. Ma abbiamo iniziato un percorso che prevede una crescita. E quella del Bernabeu era solo una tappa”.

Ventura conclude dicendo una cosa di cui è fortemente convinto: “Se dovessimo incontrare la Spagna al Mondiale con una buona preparazione alle spalle sicuramente vedremmo una partita diversa. Ad oggi questo gruppo mi ha dato più di quanto mi aspettassi: grande disponibilità, capacità e partecipazione”.

Condividi questo articolo