Ad imageAd image

Ritrovata Ferrari Daytona in un fienile giapponese: sarà messa all’asta

admin
admin
1 Min di lettura

Girando per fienili, campagne e pollai mai ci si sarebbe aspettato di trovare un esemplare di Ferrari 365 GTB/4 Daytona. La storia di questa Ferrari parte nel settembre del 1969 quando la vettura viene consegnata al concessionario di Bologna, la Motor SpA, per essere venduta a Luciano Conti, editore del Guerin Sportivo e Autosprint. Da Conti, nel ’70, l’auto passa a Guido Maran di Verona che, un mese dopo, la rivende all’industriale Ferruzzi di Ravenna. L’ anno successivo il trasferimento in Giappone. Nel 1980, dopo vari passaggi di mano nel Sol Levante, finisce nelle mani di Makoto Takai, il collezionista che la terrà nascosta per quasi 40 anni in un magazzino nelle campagne giapponesi. L’esemplare è tornato ‘in vita’ nei primi mesi del 2017, quando dopo la sua scoperta nel ‘fienile’ la Daytona 365 GTB/4 è stata sottoposta ad un’accurata valutazione dell’esperto del Cavallino, Marcel Masini, che ha confermato la corrispondenza con i registri di fabbrica di motore e del gruppo Cambio differenziale. Dopo un lungo viaggio la Daytona è arrivata a Maranello, dove il 9 settembre parteciperà all’asta celebrativa per i 40 anni del Cavallino Rampante, organizzata da RM Sotheby’s. Fortunato chi riuscirà ad aggiudicarsela. 

Condividi questo articolo