Ad imageAd image

Un Napoli sprecone batte 2-0 il Nizza con Mertens e Jorginho (su rigore): Champions più vicina

Alessandro Scognamiglio
Alessandro Scognamiglio
4 Min di lettura

Mertens nel primo tempo e Jorginho (su rigore) nel secondo: il Napoli batte 2-0 il Nizza nell’andata del preliminare di Champions mettendo un piede nella fase a gironi. Azzurri nettamente superiori ai francesi che si rendono pericolosi solo in un paio di circostanze pur senza tirare mai in porta. Per il Napoli c’è il grande rammarico di aver sprecato troppe palle-gol e che non approfitta della doppia espulsione Koziello-Plea a 10′ dalla fine (con Milik che ciabatta a porta vuota). Napoli-Nizza 2-0: la Champions è lì, va solo agguantata all’Allianz Riviera.

SBLOCCA MERTENS – E’ un Napoli straripante, che assalta fin dal 1′ il fortino del Nizza che si dispone addirittura col 5-4-1 puntando sulla velocità dei suoi contropiedisti. Ma non c’è modulo che tenga perchè il Napoli attacca su tutto il fronte offensivo e produce una serie infinita di palle gol: dal colpo di testa Callejon su pennellata di Insigne al tentativo dalla distanza di Hamsik fino ad arrivare al gol che sblocca la partita, quello di Mertens al 13′ che rincorre un pallone lanciatogli da Insigne, dribbla il portiere in uscita e deposita in rete. Cinque mesi dopo l’illusorio gol al Real Madrid, il belga si ripete col Nizza.

QUANTE PALLE-GOL – Azzurri in vantaggio ma troppo spreconi: Callejon si fa parare un pallone a due passi dalla porta, Mertens portiere ci prova con una girata e poi, perfino, in rovesciata, mentre Insigne scalda i guantoni di Cardinale con il solito tiro al giro. Ma come al solito la squadra di Sarri, al comando delle operazioni, rischia di prendere gol in seguito ad improvvisi black-out: al 35′ scatto di Jallet, sponda di Souquet per Koziello con palla fuori e poi con un tiro di Saint-Maximin terminato di poco a lato alla destra di Reina che si arrabbia vigorosamente con i suoi.

DOPPIA ESPULSIONE – Non è serata per Lorenzo Insigne dal punto di vista realizzativo, al di là dell’assist vincente per Mertens nella prima frazione. Il numero 24 non approfitta di una parata sbilenca del portiere del Nizza sul tiro di Mertens ed in scivolata coglie il palo. Il Napoli continua a sprecare tante palle gol: Mertens ‘apre il piatto’ su assist di Callejon, ma la palla va fuori, poi Souquet per poco non fa autogol col pallone che colpisce la traversa. Ancora Insigne trova davanti a sè il muro di Cardinale. Poi al 70′ arriva il tanto atteso raddoppio con il rigore procurato da Mertens e trasformato da Jorginho. A 10′ dal termine il Nizza rimane in nove per le espulsioni di Koziello (rosso diretto per fallo su Zielinski) e Plea per doppia ammonizione: entrambi non ci saranno al ritorno martedì prossimo. Nel finale clamorosa palla-gol ciabattata da Milik a porta vuota.

IL TABELLINO:

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan (39′ st Rog), Jorginho, Hamsik (13′ st Zielinski); Callejon, Mertens (30′ st Milik), Insigne
A disp: Sepe, Maggio, Diawara, Chiriches All. Sarri

NIZZA (5-4-1): Cardinale; Jallet (48′ st Burner), Souquet, Dante, Le Marchand, Sarr (13′ st Boscagli); Melou, Koziello, Seri, Saint-Maximin (37′ st Walter); Plea
A disp: Benìtez, Makengo, Marcel, Mahou All. Favre

Arbitro: Marciniak (Polonia)
Rete: 13′ pt Mertens, 25′ st rig. Jorginho
Ammoniti: Insigne (Na), Plea (Ni)
Note: 50mila spettatori circa con settore ospiti chiuso. Espulsi al 34′ st Koziello (Ni) per condotta violenta, e Plea (Ni) per doppia ammonizione. Angoli: 9-2. Recupero: 1′ pt, 5′ st

Condividi questo articolo