Napoli, il portiere lo tieni in casa

In ogni estate che si rispetti c’è sempre un tormentone, quella canzone che ascolti sempre in auto, radio, spiaggia. Il tormentone in casa Napoli non ha nulla a che fare con la musica ma con un ruolo preciso: il portiere. Reina resta o va via? Reina rinnova? Chi arriva? Meret, Karnezis o Rulli? E chi più ne ha più ne metta. E se è vero che l’erba del vicino è sempre più verde spesso ci si scorda che la cosa migliore è a portata di mano. Perché guardare altrove quando in casa c’è un portiere, per giunta napoletano, come Luigi Sepe. Quest’ultimo, contro il Bayern, ha dimostrato di avere stoffa e sicuramente può fungere da perfetto vice Reina. Allora meglio risparmiare e puntare su Sepe, prodotto made in Napoli.

LASCIA UN COMMENTO

You must be logged in to post a comment.