Sacchi: “Sarri geniale ed il pubblico di Napoli ha capito gli sforzi della squadra”

Arrigo Sacchi, ex commissario tecnico della Nazionale italiana ed ex allenatore del Milan, ha parlato in diretta ai microfoni di Televomero: “Sarri è un genio del calcio, ha un talento enorme. Ha messo ogni cosa al proprio posto, il calcio è uno sport di squadra e lui lavora su di essa per arrivare al singolo. L’euforia per il gioco espresso è giustificata, pero il calcio è fatto di gioco e di individualità e di società, prima di tutto c’è il club. Il Napoli ha una storia piccola rispetto ad Inter, Milan e Juventus, queste tre squadre vanno a prendere giocatori di esperienza.”

Ha poi commentato la politica societaria del club azzurro: “La società spende relativamente poco e può chiedere solo ai propri calciatori di dare il massimo e con il gioco si deve compensare quello che gli altri ottengono attraverso il singolo. Bisogna giocare sempre al massimo e non è affatto facile. Il pubblico ha capito lo sforzo della squadra e l’ha portata in trionfo, pur arrivando terza: cultura sportiva e rispetto superiore ad ogni altra parte d’Italia.”

Il mister ha riportato, infine, un divertente retroscena sulla sua esperienza al Milan: “Volevo allenare un solo anno al Milan. Maradona mi disse di raggiungerlo perchè saremmo partiti con un goal di vantaggio ad ogni partita con lui e Careca”.

LASCIA UN COMMENTO

You must be logged in to post a comment.