A Dimaro, Sarri avrebbe gradito maggiore privacy per le sedute di allenamento

Il Napoli, nella giornata di ieri, è tornato ad allenarsi a Castel Volturno e l’allenatore ha fatto svolgere ai suoi una seduta leggera di scarico con partitella finale a campo ridotto. L’edizione odierna de “il Mattino” riporta però di un Sarri irritato e tormentato, durante i 21 giorni in Trentino, dalle spie che avrebbero assistito ad alcune sessioni di allenamento e avrebbe desiderato poter lavorare a porte chiuse in alcune circostanze.

Per questo motivo il Napoli, durante il ritiro di Dimaro, ha vietato ai tifosi presenti sugli spalti del Comunale di Carciato di prendere appunti, scattare foto e girare video con gli smartphone.

LASCIA UN COMMENTO

You must be logged in to post a comment.