Lettera commovente di Michu per l’addio al calcio: ” Ti ringrazio eternamente, amico”

Michu, un anno al Napoli passato tra panchina e tribuna, con i tifosi azzurri che si ricordano di lui solo per quell’errore sotto porta nel preliminare di Champions contro l’Atletico Bilbao, a 31 anni ha detto addio al calcio per problemi fisici. Lo spagnolo ha scritto una lettera, veramente toccante, che di seguito vi riportiamo:

“Caro calcio,
lo stato attuale della mia caviglia destra, secondo gli ultimi esami medici, mi obbliga a dirti addio come calciatore professionista. Anche se ti dico addio con tanto dolore, so che saremo sempre uniti. Ti ringrazio di cuore per tutti i momenti magici che mi hai regalato durante tutto questo tempo. Mi sento un privilegiato per aver realizzato il sogno di tanti bambini, quello di diventare un professionista di questo sport. La gente mi ha regalato un affetto impagabile grazie a te, che non potrò mai restituire. Non ho fatto nulla per meritare tutto questo. Mi hai portato a Vigo per giocare col Celta, a Madrid col Rayo, in Galles con lo Swansea, in Italia col Napoli, alla Felguera per giocare col Langreo e sei riuscito a farmi rappresentare il mio paese con la maglia della Nazionale, con compagni che erano campioni del mondo. Grazie a te conosco paesi e città meravigliose, ma soprattutto voglio ricordare la gente che hai messo sul mio cammino, che porterò nel cuore per tutta la vita. Voglio ricordare con speciale affetto il Real Oviedo perchè tutto quello che ho fatto in campo me lo ha insegnato questo club. Un ricordo speciale per tutti gli oviedistas del mondo, senza di loro non sarei stato così felice durante questo viaggio. Ogni parola di sostegno mi ha fatto andare avanti, quando chiunque avrebbe gettato la spugna. Prima di chiudere, voglio dirti, caro calcio, che mi considero una persona perbene grazie all’educazione che mi ha dato la mia famiglia, e che ho sempre cercato di dare tutto quello che avevo dentro, in ogni club in cui mi hai portato, ma se in qualche momento ho deluso qualche tuo tifoso, che ti ama alla follia come me, chiedo scusa di cuore.  Ti ringrazio eternamente, amico. Ti sarò sempre debitore! 

Per sempre tuo

Miguel Perez Cuesta
‘Michu'”.

LASCIA UN COMMENTO

You must be logged in to post a comment.