Zeman: “Juve e Napoli davanti a tutti. JStadium? Io rispetto le regole e mi rifiuterei di giocarci”

Ritorna a parlare il Maestro boemo del 4-3-3, Zdenek Zeman, e lo fa a modo suo ai microfoni de “il Corriere della Sera”. Quando l’allenatore ex Pescara rilascia dichiarazioni, si alzano sempre polveroni incredibili a causa delle sue esternazioni, a dir poco, polemiche, sferzanti e velenose.

Il mister si è soffermato sulla prossima stagione di Serie A, ormai alle porte, dicendo: ““Che Serie A sarà? Juve e Napoli davanti. La Roma ha cambiato troppo, però ho fiducia in Di Francesco, sempre che lo lascino fare. L’ambiente giallorosso è stupendo, Lo ha detto pure Spalletti all’inizio, poi si è smentito. Manca la società, il presidente non c’è”.

Ha poi aggiunto sulle milanesi: “Sono tanti i presidenti assenti, anche quelli di Inter e Milan. Avranno problemi tutti. La rosa dell’Inter l’anno scorso non era da 7° posto. All’Inter non si capisce chi decide, il magazziniere o chi?”, ha detto Zeman, che poi sulla Juve ha chiosato in maniera velatamente piccata:  “Gli scudetti revocati ed esposti allo Stadium? Sarebbe normale intervenire, non giocare lì. Io sono uno che cerca di rispettare le regole e le decisioni degli altri, anche io sono stato squalificato tre mesi, ho accettato”.

LASCIA UN COMMENTO

You must be logged in to post a comment.